Possessori di Huawei P9 e non solo, gioite! Arriva finalmente Android 8.0 Oreo. Sebbene questa versione del sistema operativo di Google sia stata rilasciata quasi un anno fa, molti dei produttori di dispositivi mobile sono ancora al lavoro per distribuire una build stabile della suddetta versione del robottino verde.

Huawei e la sua consociata Honor hanno rilasciato alcune ore fa in Cina un aggiornamento beta basato su Oreo. Ma solo su alcuni selezionati dispositivi: vediamo assieme la lista completa.

 

Huawei P9 e non solo: ecco i dispositivi aggiornati ad Oreo

Il duo cinese ha annunciato che per Huawei Mate 8, Huawei P9, Honor 8, Honor Note 8 e Honor 6X è disponibile, esclusivamente in Cina, un aggiornamento beta che porta con sè l’ultima distribuzione del robottino verde.

La notizia, comunque, non ci sorprende più di tanto, se non fosse che nella lista è ricompreso anche Honor 8, il cui aggiornamento è stato smentito dalla stessa Honor alcuni giorni fa. Lo smartphone riceverà altresì la nuova interfaccia utente di Huawei, ovvero EMUI 8.0, oltre al già anticipato supporto a Project Treble di Google.

 

Android Oreo: quali sono le funzioni portate dall’aggiornamento

Molto probabilmente, Oreo sarà l’ultima major release che riceveranno questi prodotti. Ciò detto, gli utenti potranno finalmente godere delle funzionalità offerte da Android 8, quali la modalità Picture-in-Picture, i canali di notifica, le API per la compilazione automatica del campo di testo e molto altro ancora. Inoltre, gli utenti dovrebbero notare miglioramenti lato autonomia, grazie all’implementazione della modalità Doze ed una gestione più ottimale delle risorse.

Qualora possediate uno di questi prodotti, come Huawei P9, probabilmente non sarete in grado di ottenere l’update fino a quando le aziende non inizieranno la fase di test beta fuori dalla Cina.

Piccola precisazione: Honor Note 8 non è mai stato rilasciato al di fuori della Cina, ma probabilmente non sarete in grado di procedere comunque al download dell’aggiornamento – a meno che non installiate una VPN e selezioniate lo Stato della Cina.

Ciò detto, fa molto piacere sapere che questi dispositivi non siano stati abbandonati da Huawe e Honor. Sebbene l’aggiornamento arrivi tardi – a breve dovrebbe essere rilasciato Android P in versione stabile – ognuno dei citati smartphone riceverà finalmente l’ultima major release di Android.