Il supporto per Google Assistant sta aumentando di pari passo con i principali e minori produttori di dispositivi domestici. A Gennaio Google Assistant era integrato in 1500 dispositivi, ora è supportato da circa 5000 dispositivi.

Insieme al raggiungimento di quest’importante soglia, arriva la notizia di molte altre integrazioni imminenti per il celebre assistente digitale. Tra le novità che molti stavano aspettando: Logitech Harmony smetterà di essere un’azione di terze parti. In parole povere, ciò significa che non dovrai più dire “Ok Google, chiedi a Harmony di passare al canale 10”. Dirai semplicemente “Ok Google, passa al canale 10”. Ciò vale per tutti gli utenti, quindi non si dovrà più collegare il servizio al proprio account Google.

Google Assistant è finalmente disponibile per più di 5000 dispositivi e sarà supportato da nuovi sistemi di sicurezza

La seconda interessante integrazione diretta arriva per i sistemi di sicurezza domestica e campanelli / telecamere. Al momento, solo Nest Secure è correttamente integrato, ma questa abilità arriverà presto su ADT, First Alert e Vivint Smart Home. Nest Hello è l’unica videocamera/campanello che può inviare un suono ai tuoi altoparlanti di Google Home quando qualcuno è alla tua porta. Tale abilità sarà aperta ad altri produttori di questo genere di device entro la fine di quest’anno. Inoltre, ci aspettiamo che più blocchi di sicurezza funzionino con Assistant, come August e Schlage, oltre al supporto per la telecamera di sicurezza domestica Panasonic.

Leggi anche:  Google plagia i compratori: l'accordo segreto con Mastercard coinvolge altre banche

Infine, Google sta abbandonando alcune integrazioni relativamente nuove. Tra esse ritroviamo ad esempio Ikea e Arlo, oltre all’hub Magenta di Deutsche Telekom, luci e termostato ADT. Inoltre, luci Xiaomi, trattamenti per finestre Hunter Douglas, Hisense’s H9E TV Plus e H9100E Plus, AC e deumidificatori portatili e nuovi dispositivi LG.