Xiaomi Redmi 5 Plus è in commercio da poche settimane ed è già il candidato perfetto per diventare il miglior best buy del 2018. Complice il suo hardware performante, la batteria dalla lunga durata, garanzia internazionale di due anni, banda 20 ed un prezzo veramente accattivante sotto i 200 euro, potremmo scherzosamente chiudere la review qui per convincervi a correre nei negozi. Tornando seri, iniziamo subito a scoprirlo insieme nella nostra recensione approfondita.

Xiaomi Redmi 5 Plus: design e materiali costruttivi

Xiaomi Redmi 5 Plus
Xiaomi Redmi 5 Plus: nero e gold

Appena tolto dal suo box arancione, la prima impressione restituita da Redmi 5 Plus è di avere tra le mani un terminale ben costruito. Fatto non nuovo, poiché Xiaomi ci ha abituato ad una certa cura nei materiali e nell’assemblaggio delle singole parti in un tutto. La colorazione in total black non rende giustizia al design ed alla qualità costruttiva, cosa che vi facciamo vedere con la tonalità gold, dove è ben netto lo stacco con il lucido alluminio che corre lungo la scocca.

Redmi 5 Plus pesa 180 grammi ed è un device dalle dimensioni non proprio contenute: alto 158,5 mm e largo 75,5 mm, con uno spessore di poco più di 8 mm. Ma la grandezza è ben proporzionata allo smartphone, poiché offre un pannello da 5,99’’ con rapporto 18:9 ed una batteria da ben 4.000 mAh. Il display ci è piaciuto molto nella luminosità che restituisce e nella retro illuminazione. Nella parte superiore del pannello troviamo il LED di notifica, i sensori di prossimità e GPS, ed una fotocamera da 5MP con flash, perfetta per i selfie. Posteriormente, c’è la camera da 12MP con doppio flash LED ed il fingerprint. La parte superiore ospita la porta infra-RED, il microfono supplementare per la riduzione del rumore ambientale e l’ingresso audio per il jack da 3,5mm. Completa la dotazione inferiore una porta micro USB 2.0, lo speaker ed il microfono principale.

OS e prestazioni

Xiaomi Redmi 5 Plus
Xiaomi Redmi 5 Plus: display

La versione di Android che monta è 7.1.2 Nougat. L’interfaccia grafica, naturalmente, è la MIUI 9.2 su cui non ci soffermiamo molto perché vi abbiamo già parlato della fluidità di questo sistema e della sua grazia grafica. A breve, inoltre, Xiaomi rilascerà dichiarazioni ufficiali sui suoi dispositivi che riceveranno l’upgrade ad Android 8.0 Oreo. Con buone probabilità anche questo Redmi 5 Plus ne farà parte. L’azienda cinese, infatti, è da sempre molto attenta a fornire aggiornamenti rapidi e tempestivi ai propri utenti, anche a modelli più datati e meno performanti.

Il terminale monta poi una CPU Octa-core Qualcomm Snapdragon 625 da 2.0 GHz. Un’unità che offre ottime prestazioni senza consumare troppa energia. La versione che abbiamo in mano di Redmi 5 Plus è da 3GB e 32 GB di ROM, ma è anche disponibile quella da 4 e 64GB. Completa la dotazione hardware il Wi-Fi ed il bluetooth 4.2, la Radio FM e la porta infra-RED al posto dell’usuale modalità NFC.

Fotocamera e fingerprint

Xiaomi Redmi 5 Plus
Xiaomi Redmi 5 Plus: retro

Xiaomi si è sempre distinta per la qualità e la precisione del sensore di sblocco fingerprint, ma in questo caso con Redmi 5 Plus si è veramente superata. Lo sblocco è veramente fulmineo al minimo tocco del dito.

Solitamente Xiaomi Redmi è una serie di smartphone che offre prestazioni buone a un prezzo contenuto a scapito, però, della fotocamera. Anche in questo caso la casa cinese va oltre le nostre aspettative, perché il sensore posteriore da 12MP con apertura massima f/2.0 offre una buona qualità di fotografica anche con poca luce. La parte video offre delle registrazioni sia in Full HD che in 4K a 30 fps. È presente anche la funzione slow motion come sui top di gamma. La fotocamera frontale, pur essendo di soli 5MP, si comporta molto bene.

Conclusioni

La serie Redmi di Xiaomi si è sempre contraddistinta per la sua concretezza, con una ricetta corta ma potente: terminali solidi con grande autonomia, prezzo altamente contenuto e hardware dalle ottime prestazioni. Ma crediamo che con questo Redmi 5 Plus, Xiaomi ha fatto un netto passo avanti. Con un design che strizza già l’occhio alle ultime tendenze del mercato: il display in 18:9, la risoluzione video fino al 4K e la grande autonomia della batteria. Il comparto fotografico, in passato, era l’unico neo della serie, ma in questa versione è stato nettamente migliorato.

In definitiva, sfidiamo chiunque a trovare sul mercato un terminale che offra prestazioni da medio di gamma, costi come un entry level, e che restituisca prestazioni e affidabilità tipiche degli smartphone Xiaomi. Ecco a voi il miglior best buy del 2018. Prezzo inferiore alla concorrenza e qualità top.

P.s.: Quasi la metà della nostra redazione ha acquistato uno tra Redmi 5, 5 Plus e 5 Pro. Attualmente su Amazon (con Prime) ha un prezzo di 199 euro nella versione 3/32GB. Spesso è volentieri, però, è possibile trovare fantastiche offerte che lo riguardano sul nostro gruppo Telegram e Facebook.

Xiaomi Redmi 5 Plus

199 euro
Xiaomi Redmi 5 Plus
8.1

Materiali e design

7.5 /10

Prestazioni

8.0 /10

Fotocamera

7.0 /10

Batteria

8.0 /10

Prezzo

10.0 /10

Pro

  • Rapporto qualità/prezzo
  • Banda 20
  • Affidabilità Xiaomi
  • Batteria
  • Interfaccia MIUI

Contro

  • Peso (comunque in linea di mercato)
  • No USB Type-C 1.0, ma ancora micro-USB 2.0