whatsapp foto profiloWhatsapp è ormai da diversi anni entrato nella vita di tutti noi a pieno titolo; se prima si contavano gli sms inviati durante la giornata, oggi, grazie alla nota applicazione di messaggistica istantanea, non esistono più limiti.

Ogni giorno è possibile inviare centinaia di messaggi contenenti solo testo, ma anche video, foto, GIF e i tanto odiati messaggi vocali. Sono pochissimi gli utenti che si servono dei semplici sms per comunicare: oltre ad avere un numero di caratteri limitato, infatti, sono sempre meno le promozioni dei vari operatori che li offrono, mentre cresce a dismisura la quantità di GB per la connessione ad Internet.

Whatsapp, infatti, si serve della connessione ad internet per mettere in contatto le persone: così in pochi secondi si può comunicare inviando selfie ai propri amici dall’altra parte del mondo, condividere la propria posizione, diffondere i momenti migliori della propria vita. Come tutto ciò che concerne internet, però, anche Whatsapp cela dei pericoli, soprattutto se usato con disattenzione.

E’ fondamentale, infatti, impostare le opzioni per la privacy del proprio profilo in modo che si sia il più protetti possibile da sguardi indiscreti. Oltre alle famose “spunte blu”, da disattivare se non si vuole che il mittente sappia che si è visualizzato il suo messaggio, è possibile nascondere l’ultimo orario di accesso all’applicazione.

Whatsapp, la foto profilo provoca diversi problemi di privacy

L’opzione più importante per la propria privacy, però riguarda l’immagine del profilo: se non si presta sufficiente attenzione, infatti, si rischia di porre a disposizione di chiunque possieda il proprio numero di telefono, e quindi anche ai contatti non presenti nella propria rubrica, la propria foto.

Ciò sottopone inevitabilmente gli utenti a numerosi rischi: qualsiasi individuò potrà, tramite uno screenshot, acquisire la foto di un contatto al fine di servirsene per scopi illeciti. Numerosi sono i profili fake creati sui vari social network sfruttando l’immagine di altre persone, utilizzati per scopi vari come truffe a persone ignare di tutto, o per denigrare l’immagine del malcapitato.

Niente paura: mettersi al sicuro richiede poche semplici mosse. In primis, occorre recarsi nella sezione “impostazioni” dell’applicazione, per poi selezionare la voce “account” e, successivamente, “privacy”. Infine, alla voce “immagine del profilo” si potrà scegliere tra “tutti”, “i miei contatti” e “nessuno”. La prima opzione è, naturalmente sconsigliata. Se in rubrica si hanno pochi e fidati contatti, allora, si potrà scegliere di far visualizzare la propria foto esclusivamente a loro. Per i più scrupolosi, infine, l’ultima e più sicura scelta: “nessuno”.

Insomma, meglio riservare il piacere di mostrare il proprio volto in primo piano ad altre occasioni. Preferibile optare per immagini di paesaggi, personaggi dello spettacolo o dei fumetti, se proprio non si vuole restare un’anonima sagoma grigia. Attenzione soprattutto a non utilizzare foto ritraenti i propri bambini, anche se la tentazione, a volte, può essere molto forte: i pericoli sono dietro ogni angolo. E oggi, su internet, attraverso social network e curricula caricati online, entrare in possesso di un numero di cellulare e/o altri recapiti, è più facile che mai.