DJI Osmo Mobile 2
DJI Osmo Mobile 2, la nostra recensione

Abbiamo provato per circa due settimane questo gimbal DJI Osmo Mobile 2 su iPhone X e l’esperienza generale è stata molto positiva. Unico neo di questo accessorio è forse la non fulminea reattività nel movimento dello smartphone nel momento in cui si deve immortalare una scena. Insomma, un cambio inquadratura non proprio repentino.

DJI Osmo Mobile 2: iniziamo subito dai difetti…

DJI Osmo Mobile 2È vero che il joystick di questo DJI Osmo Mobile 2 è settabile in ogni sua caratteristica compresa la velocità ma, se anche mettiamo le features al massimo, rimane comunque lento richiedendo qualche secondo per cambiare visuale da una parte all’altra. Per fortuna possiamo ovviare a questa lentezza, grazie al tool inserito nell’app gestionale DJI GO chiamato “follow mode“, con cui potremo muovere a mano lo smartphone per posizionarlo dove vogliamo in maniera quasi istantanea.

… ma parliamo anche dei pregi

Ciò che colpisce di più di questo DJI Osmo Mobile 2 è la possibilità di realizzare foto panoramiche e video veramente mozzafiato. Grazie alla tecnologia “smooth-track di cui è dotato, i movimenti e le vibrazioni vengono decisamente attutite. In più, con il gimbal a tre assi, la stabilizzazione e la resa finale del video è pazzesca.

DJI GO: app quasi perfetta

Grazie all’app DJI GO potremo realizzare video in timelapse, motionlapse ed in hyperlapse in movimento senza subire troppe vibrazioni nella resa. Fare queste cose in movimento non è da tutti, l’app ci permette di impostare il gimbal perché si muova a cadenze regolari sui tre assi. Il video finale sembrerà girato da un vero professionista.

E che dire delle foto: l’app ci permette di fare delle panoramiche sia a 180° che a 330° potendo così racchiudere in un’unica striscia espositiva tutto ciò che abbiamo intorno. Oppure potremmo realizzare una panoramica particolare, ovvero la 3×3 con cui fare una foto gigantesca di ciò che vediamo.

Una pecca che troviamo sull’app DJI Go è l’impossibilità di utilizzare le nuove tecnologie fotografiche di cui è dotato, ad esempio, l’iPhone X. Ovvero non è previsto passare da una fotocamera all’altra e quindi non sarà possibile sfruttare la telefoto lens. C’è lo zoom posto sulla parte laterale del joystick ma è digitale. Potremo usufruire della telefoto lens solo usando l’app nativa di Apple.

Un altro dettaglio da migliorare è l’assenza della risoluzione in 4K 60fps, presente in alcuni smartphone di alta gamma ma non supportata dall’app DJI Go che arriva solo a 4K 30 fps. Ora, anche qui si può ovviare al problema utilizzando l’app nativa su iPhone ma, uscendo da DJI GO, molte funzioni del joystick, lo zoom e altre caratteristiche non saranno disponibili.

Peso

Parliamo ora del peso, perché al momento dell’acquisto di un gimbal ha la sua rilevanza. DJI OSMO MOBILE 2 pesa 485 grammi, che non è affatto così eccessivo. Nell’utilizzo continuativo non abbiamo mai avuto particolari fastidi nel tenerlo sempre in mano. L’impugnatura è ergonomica, pratica, e una volta spento può essere appiattito per poterlo riporlo facilmente in uno zaino.

Altre funzioni interessanti

Il nuovo DJI Osmo Mobile 2 ha anche la funzione “active trackcon cui potremo scegliere di seguire un bersaglio designato sullo schermo e contraddistinto proprio da un box verde posto da noi. Il gimbal si muoverà e seguirà il bersaglio automaticamente. Se dovesse perdere il soggetto, al gimbal basterà che sia riposizionato davanti al bersaglio perché si riallinei subito. Una nota importante, se impostate come soggetto bersaglio la faccia, ricordate che DJI Go non lo riconoscerà più se girato di spalle.

Altra funzione riguardante i tre assi di stabilizzazione la versione Sport: settabile su DJI Go, questa funzione permette di realizzare video relativamente fermi correndo. Ma forse, per i vlogger, il miglior strumento che questo DJI Osmo Mobile 2 offre è la possibilità di passare alla fotocamera frontale con tre semplici click sul joystick, realizzando così video da veri video-recensori o, perché no, sfruttare l’altrettanto importante modalità di live streaming magari aggiungendo inquadrature a un video già ripreso con una camera.

Conclusioni

In conclusione, questo gimbal è sicuramente un best buy per chi vuole sfruttare una fotocamera potente sul proprio smartphone in sessioni foto e video da vero professionista. Per le funzionalità, le possibilità offerte, per la praticità d’uso. Il prezzo di 149 euro per la versione argento da noi provata è assolutamente coerente con le funzionalità offerte.

DJI Osmo Mobile 2

140 euro
DJI Osmo Mobile 2
7.2

Design e materiali

8.0 /10

Stabilizzazione

7.0 /10

Maneggevolezza

7.5 /10

App

6.5 /10

Prezzo

7.0 /10

Pro

  • Peso
  • Maneggevolezza
  • Prezzo

Contro

  • App non perfetta