htc logo ricavi

Torniamo a parlare di HTC, dopo avervi comunicato pochi giorni fa dell’esistenza – rivelata da GeekBench – di uno smartphone di fascia media basato su chipset Snapdragon 625. Visto il recente lancio di U11+, la taiwanese si sta concentrando soprattutto sulla fascia medio-bassa, essenziale per competere nei mercati emergenti come l’India – dove Xiaomi ha fatto le sue fortune.

In tal senso, grazie al solito Evan Blass, veniamo a conoscenza di HTC Breeze, un misterioso entry level caratterizzato da un design in 18: 9. Secondo @evleaks, lo smartphone proporrà dimensioni compatte, grazie al suo pannello da 5,5 pollici in 18: 9.

All’interno batterà un chipset MediaTek del quale – attualmente – non è noto il nome, coadiuvato da 2 GB di RAM e 16 GB di spazio interno, probabilmente espandibile.

La fotocamera posteriore dovrebbe essere da 13MP, mentre frontalmente troverà posto u sensore da 5 megapixel; completa il tutto una batteria non rimovibile da 2730 mAh. Nulla sulla versione di Android, ma ci aspettiamo sia la 8.0 Oreo.

Non ci sono informazioni sul design di HTC Breeze e sul suo nome commerciale. Tuttavia, non saremmo sorpresi se presentasse lo stesso design a doppio vetro visto sulla line-up “U”, nel tentativo di realizzare uno stile unico e coerente che possa contraddistinguere HTC dal resto dei produttori Android.

A nostro avviso, la decisione di annunciare uno smartphone entry-level n, ma quello che on è di per sè una cattiva idea; tutto si giocherà però sul prezzo, che dovrà essere competitivo se davvero si vuol sfidare Xiaomi.