whatsappWhatsApp è una delle applicazioni di messaggistica istantanea più utilizzate in Italia e, ultimamente, è diventata uno strumento fondamentale di condivisione di file.
Tuttavia, ci sono alcuni limiti alle dimensioni dei file. Quando una foto o un video vengono inviati WhatsApp automaticamente li comprime a discapito della qualità della risoluzione. La compressione ha sicuramente alcuni vantaggi, la riduzione del peso del file, una maggiore velocità di invio e ricezione e il consumo limitato di dati internet. Eppure c’è uno svantaggio, la diminuzione della risoluzione rispetto a quella che l’utente voleva inviare.
A Giugno 2017, WhatsApp ha annunciato, l’implementazione di un aggiornamento che consente di condividere con i propri contatti qualsiasi tipo di file senza comprimerlo, anche se entro limiti differenti a seconda del sistema operativo. In particolare, su IOS la grandezza massima è 128 MB, su Android, invece, 100 MB e, infine, su WhatsApp Web 64 MB. Attualmente l’aggiornamento è in fase di prova e non ancora disponibile per tutti gli utenti.
Ovviamente, c’è sempre la possibilità di utilizzare sistemi di condivisione esterni. Ma per chi non vuole rinunciare a WhatsApp si offrono alcuni sistemi.

Come inviare foto e video ad alta risoluzione tramite i servizi Cloud

Le foto e i video ad alta risoluzione possono essere condivisi dal vostro smartphone attraverso piattaforme cloud come GoogleDrive o Dropbox.
Nel primo servizio, Google Drive, i passaggi da seguire sono pochi. Il primo è il download dell’app “Google Drive” sull’AppStore, nel caso di iPhone, o su GooglePlay, nel caso di Android. Il secondo è creare un account e l’ultimo è la condivisione. Puoi condividere sia un file salvato su Google Drive oppure su un’applicazione esterna. Nel primo caso devi selezionare gli elementi e cliccare su “Aggiungi persone“, se vuoi inviare i file a contatti in possesso di un indirizzo Gmail, o su “Ottieni link“, se vuoi condividerli con contatti privi di un account Google. Nel secondo caso, invece, dovrai selezionare l’immagine o la foto e cliccare su “Condividi” e su “GoogleDrive“.
Il secondo servizio cloud, Dropbox, è utilizzabile sia su IOS e Android in pochi passaggi. In primo luogo, è necessario fare il download dell’applicazione “Dropbox“, o dall’AppStore in caso di IOS o da GooglePlay in caso di Android. In secondo luogo, si deve creare un account. Infine, la condivisione di video e foto con i propri contatti avviene selezionando l’elemento che si desidera, presente sull’applicazione, e cliccando su “Ottieni link“. Chiunque sia in possesso di questo link può accedere a video o foto condivise con una perfetta risoluzione.

Come inviare foto ad alta risoluzione su WhatsApp

Un aggiornamento recente ha permesso agli utenti di inviare e condividere file di ogni tipo. Questa funzione è la stessa utilizzabile per la condivisione di foto ad alta risoluzione le quali vengono inviate come documenti.
I passaggi sono pochi, in primo luogo si deve scegliere un contatto e selezionare la chat. In secondo luogo, si deve cliccare “Allega“, premere su “Documento” e, dopo, su “Sfoglia altri documenti“. Infine, si deve scegliere “Immagini” e, quindi, selezionare una foto all’interno della galleria e cliccare “Invia“.
Questo sistema è relativamente intuitivo. In effetti non c’è dubbio che sia un po’ più difficoltoso rispetto alla normale condivisione e, tuttavia, è un sacrificio proporzionato alla maggiore qualità delle foto inviate.

Come inviare video ad alta risoluzione su WhatsApp

Nella condivisione di video il problema è duplice. In primo luogo, la compressione automatica per i file video di dimensioni eccedenti il limite comporta un’inferiore risoluzione dei singoli fotogrammi video. In secondo luogo, inoltre, implica una limitazione delle dimensioni e, quindi, un taglio casuale di alcune parti del file.
Un’ottima soluzione, in attesa che il nuovo aggiornamento sia disponibile per tutti, sono le applicazioni di video editing. Sono app gratuite che consentono di tagliare parti del video a tua scelta. In questo modo tu stesso scegli quali parti del video sono superflue e il tuo contatto potrà ricevere un file compatto ma ad alta risoluzione. Scarica l’applicazione dall’AppStore, se hai IOS, o da GooglePlay, se hai Android, e, apportate le modifiche al video, lo potrai inviare su WhatsApp con una risoluzione perfetta.