Galaxy-A5-2017
Indiscrezioni sulla Serie A 2017 di Samsung Galaxy

Samsung ha deciso di fare un passo avanti, dopo una massiccia – ed inevitabile – fuga di notizie. E, questa volta, i rumor riguardano la prossima serie di smartphone Galaxy A 2017. In programma, dunque, il lancio di due nuovi dispositivi tra il 5 e il 6 gennaio, in occasione del CES di Las Vegas.

Sarà praticamente immediata la possibilità di preordinare i nuovi device Samsung. Ma l’aspetto interessante non è solo il fatto che presto l’azienda sudcoreana potrà riallinearsi sul mercato in attesa del lancio del Galaxy S8, quanto il particolare non trascurabile che nella versione 2017 del Galaxy A3 e A5 saranno entrambi resistenti alla polvere e resistenti all’acqua. In particolare, sono stati progettati per soddisfare la certificazione IP68. Il che significa che sarà possibile immergerli sott’acqua ad una profondità di 1,5 metri per 30 minuti.

La certificazione IP68

Il Vice Presidente di Samsung Malesia Lee Jui Siang ha così commentato: “Samsung si concentra sulla promozione della frontiera di quel che è possibile fare per fornire un’innovazione che conti. In qualità di leader nel settore della telefonia mobile, abbiamo progettato Samsung Galaxy Serie A (2017), che si adatta alle esigenze dei consumatori esperti”.

Gli ultimi smartphone combinano un design premium con una serie di vantaggi. Ed è in questi modelli che si inserisce la certificazione di resistenza alla polvere e impermeabilità IP68. Ad accompagnare il tutto, un display da 4.7 e 5.2 pollici rispettivamente, processore octa-core da 1.6 GHz, comparto fotografico da 13 MP e 8 MP, 2 GB di RAM, 16 GB di storage con slot per micro SD ed una batteria da 2350 mAh. E, come specificato, offriranno l’opzione dual SIM.

Tuttavia, ancora per il momento, Samsung ha deciso di mantenere le specifiche ufficiali dei due smartphone in segreto. E si è solo rivelato che l’evento di lancio di Galaxy A Series 2017 avrà luogo la prossima settimana. Pertanto, occorre attendere i prossimi giorni e incrociare le dita affinché questo nuovo dispositivo non abbia le stesse sorti del Note 7.