HTC
Una brutta situazione per l’azienda

Il fatto che HTC stia attraverso un periodo difficile in termini economici è cosa ormai nota a tutti. L’azienda taiwanese, dopo aver vissuto anni da assoluta protagonista nel settore smartphone, è precipitata in una crisi dalla quale fatica a riprendersi. Non deve dunque stupire il fatto che siano state riviste al ribasso le stime di vendite per il 2016.

HTC infatti ha comunicato che, una volta concluso l’anno in corso, conta di aver raggiunto quota 10/12 milioni di smartphone venduti. Basti pensare che, a fine 2015, l’azienda taiwanese toccò i 18 milioni di smartphone venduti, una flessione evidente che certifica la difficoltà nel riuscire a risollevarsi.

Del resto HTC 10, nonostante sia stato riconosciuto universalmente come un ottimo dispositivo, non è riuscito ad imporsi a livello di vendite, con risultati lontanissimi dai vari Galaxy S7/S7 Edge, Huawei P9/P9 Plus, senza contare tutti i vari top gamma dei produttori cinesi che, proprio in questo 2016, hanno vissuto una vera e propria consacrazione a livello globale.

Leggi anche:  HTC U11 Plus, ecco quando sarà presentato ufficialmente

Cosa accadrà dunque in futuro? Beh, di certo c’è che HTC continuerà a produrre smartphone nel 2017. Nelle scorse settimane vi abbiamo riportato diverse indiscrezioni riguardanti quella che sarà la line-up dell’azienda taiwanese per il prossimo anno. Come ricorderete, a gennaio verrà lanciato un nuovo dispositivo, mentre è stata già confermata la presenza per il Mobile World Congress.

Dunque, almeno per il momento, la drastica ipotesi di un fallimento o quella di un’acquisizione sembrano tramontate. Non ci sono dubbi però sul fatto che HTC dovrà cambiare marcia nel 2017, se vuole avere ancora speranza di poter rimanere a galla.