Il logo di Netflix, divenuto ormai un vero

Netflix sarà visibile in Ultra HD anche da computer stando a quanto ha annunciato Microsoft, promuovendo il suo nuovo broswer web Edge. La notizia però interesserà soltanto pochi utenti perché poche saranno le macchine che riusciranno a supportare questa tecnologia.

Saranno infatti molti i vincoli per poter utilizzare il servizio. Innanzitutto l’utente dovrà avere a sua disposizione un computer portatile con uno schermo Ultra HD ed ovviamente un sistema operativo Windows 10 con Edge incorporato. Sarà, poi, anche necessario avere un processore Intel di ultimissima generazione, la settima, ovvero una CPU Kaby Lake. Restano fuori da questa categoria sia i processori Intel di sesta generazione sia AMD. 

Il risultato di questi vincoli è che solo l’1% delle macchine attive in circolazione riuscirà ad usufruire del servizio di Netflix. Attualmente, infatti, sono rari i pc con l’ultimo processore di casa Intel (la stessa casa produttrice ne ha distribuito poche unità) e persino un top di gamma di casa Microsoft come Surface Studio non sarebbe in grado di riprodurre in Ultra HD i contenuti della piattaforma online. 

Resta quindi un limite assai grosso per Netflix, anche se nei prossimi anni dovrebbe essere bypassata anche quest’ultima frontiera. Gli spettatori comunque avranno altri modi per guardare flim e serie tv con il massimo della qualità video possibile. Oltre i pochi pc in circolazione, Netflix supporta pienamente la forma del 4k con la nuova X Box One S oppure con le Smart Tv che godono di risoluzione UHD e HDR. Sarà infine applicabile il 4k anche con la nuova Chromecast su tutti i televisori – pochi in realtà – che non hanno un portale online.