snapdragon
La fascia media salirà di livello con i nuovi processori Qualcomm Snapdragon

A meno di un anno dall’introduzione della serie di fascia media 65X, Qualcomm, principale fornitore di CPU nel settore mobile, dopo aver annunciato il suo nuovo top di gamma, lo Snapdragon 830 che verrà adottato nei nuovissimi high end di quasi tutte le aziende di telefonia, non lascia scoperta la nuova generazione di mid-range lanciando sul mercato tre nuovi processori, lo Snapdragon 653, il 626 e il 427.

Ognuno di questi supporterà i nuovi standard di ricarica Quick Charge 3.0 introducendo dunque la carica veloce anche negli smartphone di fascia bassa e media.

Snapdragon 653

snapdragon 653

Lo Snapdragon 653 non è altro che una versione potenziata del suo predecessore, il 652, offrendo rispetto a quest’ultimo un incremento di prestazioni di circa il 10% con la frequenza di clock di 4 degli 8 core, gli Cortex-A72, aumentata a 1.95 GHz e supportando il doppio della RAM, ossia 8 GB. Il 653 usa un nuovo modello di modem, l’X9 LTE che è anch’esso un miglioramento diretto del precedente X8 LTE presente nel 652 pur essendo entrambi dei Category 7. L’X9 LTE introduce un supporto molto migliorato al VoLTE e all’UltraHD Voice, Snapdragon Upload+ e uplink Category 13. A corollario a questo aggiornamenti minori, il 653 introduce il supporto al “Clear Sight dual camera technology” di Qualcomm. Sarà interessante capire se questo comporterà un aumento degli smartphone di fascia media che presenteranno un setup dual camera.

Snapdragon 626

Clear sight

Il secondo processore presentato, come il precedente, è un’evoluzione del suo predecessore, il 625, passato alla cronaca per i suoi bassi consumi. Anche qui Qualcomm migliora le prestazioni della versione precedente del 10% aumentando il clock degli 8 core Cortex-A53 a 2,2 GHz, introducendo il supporto al Clear Sight e USB 3.0.

Snapdragon 427

Snapdragon 427

L’ultimo processore presentato, lo Snapdragon 427, migliora il precedente 425 con molte novità. L’introduzione del modem X9 LTE, come per il 652, è un sostanziale miglioramento rispetto all’X6 LTE dei 425 e 430, la CPU non cambia in quanto rimane a 4 core Cortex-A53 a 1,4 GHz con Adreno 308 per il settore grafico. Anche qui viene introdotto il supporto al Quick Charge 3.0 e alla tecnologia Clear Sight.

Da queste novità di casa Qualcomm intuiamo che nel prossimo futuro anche i telefoni medio gamma saranno dotati di dual camera e Quick Charge, anche se magari per avere un supporto completo soprattutto alla nuova tecnologia di ricarica veloce anche sui mid-range dovremo aspettare il nuovo anno.