Pokémon GO
Nel caso non ve ne foste accorti, il gioco è disponibile anche in Italia.

Non c’è niente da fare, è da qualche giorno che si può parlare di Pokémon GO MANIA: il titolo sviluppato da Niantic e Nintendo sta godendo di un successo davvero inaspettato e, a quanto pare, abbastanza duraturo che non accenna minimamente a diminuire.

Per certi versi il gioco sembra essere diventato la cosa più importante nella vita di diverse persone ed è così che spuntano in rete storie come quella di Tom Carrie che ha abbandonato il lavoro per dedicarsi a tempo pieno a Pokémon GO, oppure storie che hanno davvero dell’incredibile, come quella che vi stiamo per raccontare.

Nella città di Detroit, pare che un uomo di ventisei anni si sia presentato nei pressi della stazione di polizia di Milford perché quest’ultima veniva segnalata come una Palestra all’interno dell’applicazione. Nulla di strano voi direte, se non per il piccolo particolare (evidentemente non trascurabile, ndr) che l’uomo in questione era ricercato dalla polizia in quanto non si era presentato davanti alla Corte dopo un’accusa di effrazione.

Ovviamente, come giunto sul posto, è stato subito identificato dalla polizia che lo ha immediatamente preso in custodia, probabilmente senza neanche lasciargli il tempo di diventare Capopalestra.

Se siete anche giocatori di Pokémon GO alla ricerca di nuovi ‘mostriciattoli’ da catturare, sapevate che sono comparse sul web le prime mappe che, utilizzando Google Maps, vi permettono di identificare le posizioni dei Pokémon più rari da catturare? Provate ad utilizzarle e fateci sapere nei commenti come sta procedendo la vostra caccia!

Pokémon GO
Ecco una foto dell’uomo tratta dal telegiornale locale.