Facebook
Facebook attiverà una piattaforma di sviluppo per introdurre i bot in Messenger.

F8 Conference, San Francisco, Stati Uniti d’America. Direttamente dal palcoscenico, Mark Zuckerberg ha annunciato che, molto presto, su Facebook saranno attivi una serie di tool per gli sviluppatori. In particolare, verrà avviata una piattaforma di sviluppo per introdurre i bot in Messenger e consentire, in questo modo, una forma di comunicazione intelligente.

Una notizia attesa che, finalmente, trova conferma nelle parole pronunciate dal CEO. Infatti, non bisognerà attendere ancora molto prima che il social network sia in grado di offrire a tutti gli utenti nuovi servizi legati all’intelligenza artificiale, che porteranno all’avvio di una vera e propria trasmissione dei dati tra umani e androidi.

Zuckerberg è convinto che, in un futuro prossimo, Facebook possa diventare un canale preferenziale per la trasmissione di informazioni tra aziende, clienti e potenziali avventori. Pertanto, i bot potrebbero andare a rappresentare una significativa porzione all’interno del settore imprenditoriale supportando le grandi società e i rispettivi clienti, il mercato e la propaganda mediatica. Un esempio? Basti pensare alla possibilità di promuovere, tramite l’impiego di un’A.I., un ipotetico servizio clienti che favorisca l’interazione tra un utente e un sistema artificiale, oppure tra un utente e un operatore fatto di carne ed ossa.

La nostra missione è connettere le persone.” ha dichiarato il fondatore della celebre piattaforma che vanta 900 milioni di utenti attivi al mese: “Crediamo nel dare una voce ad ogni individuo, nella libera circolazione di idee e culture tra diverse nazioni. Oggi, però, il mondo è pieno di voci che chiedono la costruzione di muri tra popolazioni. Ci vuole coraggio per scegliere la speranza, invece che cedere alla paura. Invece di alzare barriere, insieme possiamo creare ponti e dare un’opportunità a chiunque.

Leggi anche:  Facebook, come difendersi dai virus dei tag, notizie sospette e allegati

Ovviamente, tali strumenti includono delle API (Application Programming Interface) ovvero dei software, resi disponibili dal social network, che aiuteranno gli sviluppatori ad elaborare delle ChatBot per Messenger, così come a realizzare delle chat widget per il web.

Stiamo lavorando sulla comunicazione con le aziende: a nessuno piace perdere tempo con un call center, oppure installare un’app diversa per ogni servizio utilizzato. Dovrebbe, invece, essere semplice mandare un messaggio e ricevere una risposta automatica. Ecco perché lanciamo una nuova rete per la costruzione di bot su Messenger“.

Si tratta di un’interessante novità, che induce Facebook a scommettere sui bot come piattaforme del futuro.