nexus 5x
Google potrebbe produrre da sé i Nexus. Potrebbe, quindi, non ricorrere più all’aiuto di società esterne.

Google è ormai da diversi anni la storica rivale di Apple. Nonostante ciò, la società di Mountain View, potrebbe presto adottare una filosofia che è prettamente utilizzata dai rivali di Cupertino. Google, infatti, potrebbe decidere di costruire i Nexus in proprio senza ricorrere al supporto di produttori esterni.

Nexus di Google come iPhone e iPad di Apple

Fino a questo momento Google ha costruito i propri device affidando gran parte del lavoro a società esterne. Negli anni la società di Mountain View ha avuto modo di collaborare con diversi grandi della tecnologia. Fra queste società ricordiamo ad esempio LG, Samsung, Huawei e HTC.

In queste ultime ore, però, su alcuni blog statunitensi sta rimbalzando un rumor che suggerisce un’interessante ipotesi. Google potrebbe produrre d’ora in avanti i Nexus in proprio. Ciò significa che Big G gestirà l’intero processo di produzione autonomamente senza ricorrere a nessun altro tipo di aiuto esterno. Questa è una strategia che fa parte della filosofia di Apple già da diverso tempo.

Leggi anche:  Samsung vs Apple: le differenze tra i due smartphone Galaxy S8 e iPhone 8

Un’intelligente strategia di marketing

Questa mossa da parte di Big G, inoltre, potrebbe essere una vera e propria strategia di marketing. Affermiamo ciò non solo per il fatto che i ricavi derivanti dalle vendite dei Nexus non andrebbero condivisi con nessuno dei succitati produttori ma anche per un altro importante fattore.

Infatti, la qualità stessa del prodotto offerto all’utente finale sarebbe nettamente migliore. Costruire in proprio l’hardware permetterebbe a Google di adattare al meglio il dispositivo in base al sistema operativo e viceversa. Il risultato finale si traduce in un device efficiente ed estremamente fluido. Questa è esattamente la caratteristica predominante dei dispositivi Apple.