google play music
Google Play Music si aggiorna

Google Play Music sta ricevendo in queste ore un aggiornamento che punta a migliorare l’integrazione con Chromecast.

Utilizzare Google Play Music con Chromecast ha provocato finora alcuni malcontenti tra gli utenti per via di alcuni piccoli problemi. Innanzitutto, lo stream di musica si bloccava per alcuni istanti tra una canzone e l’altra, arrivando dunque a rovinare quegli album intesi dagli artisti come un unico flusso musicale, con le tracce che si collegano l’una all’altra. Inoltre, Chromecast bloccava completamente lo streaming nel momento in cui il proprietario dell’apparecchio si allontanava dalla stanza in cui veniva utilizzato. Con il nuovo aggiornamento, Chromecast continuerà a funzionare anche in vostra assenza.

Gli utilizzatori occasionali della combo Google Play Music/Chromecast non noteranno molte differenze con questo nuovo aggiornamento. L’interfaccia e le funzioni sono rimaste le stesse, ponendosi dunque come un minor update volto a risolvere questi piccoli fastidiosi problemi. Per chi non lo sapesse, Google Play Music è un servizio musicale prodotto da Google che permette di ascoltare stazioni radio, specifiche canzoni o artisti. Con un abbonamento a pagamento si ha accesso, inoltre, ad un enorme database di milioni di canzoni che possono essere aggiunte alla propria libreria personale. Non manca poi la possibilità di creare playlist o di scaricare a piacimento le canzoni preferite.

Leggi anche:  Google Chrome, nel 2018 sarà rivoluzione: ecco tutte le novità in arrivo

LEGGI ANCHE: Musica in streaming: Apple Music e tutti i servizi a confronto

Grazie a questo nuovo aggiornamento Google Play Music si integra meglio con Chromecast. Il Chromecast è un piccolo dispositivo dalla forma di una chiavetta USB che, collegato alla porta HDMI del televisore, permette di eseguire streaming di musica e video direttamente dallo smartphone allo schermo della TV. Il piccolo apparecchio verrà aggiornato a breve con una nuova versione, che sarà presentato il prossimo 29 settembre.