phablet
Oramai i nostri devices portatili si basano sul touchscreen, e come potete immaginare, uno schermo grande, facilita il loro utilizzo e li rende molto più comfortevoli da utilizzare, alcuni report tuttavia, confermano che i phablet stanno letteralmente distruggendo il mercato degli smartphone e dei tablet!

Tutto iniziò con Samsung che propose al mondo la serie Note, degli smartphone molto più grandi del normale, dei devices a metà strada tra un tablet e uno smartphone. Nei primi mesi della loro immissione in commercio questi devices riscossero critiche abbastanza negative, nonostante il loro successo non lasciasse dubbi sul fatto che sarebbero stati loro a dominare il mercato futuro, ora sembrerebbe che la vera rivoluzione stia realmente arrivando con report effettuati da Flurry Mobile (posseduta dalla stessa Yahoo), la quale avrebbe rilevato che il traffico internet proveniente da dispositivi con schermo tra i 5 pollici e i 6 pollici, ossia, schermi appartenenti alla categoria dei “phablet” sia notevolmente aumentato, e che quello proveniente sia da smartphone, con schermo inferiore ai 5 pollici, sia dai tablet, con schermo superiore ai 7 pollici, stia crollando sempre più velocemente, segno che gli utenti oramai, si concentrano principalmente sull’utilizzo dei phablet, i quali come sappiamo offrono una valida via di mezzo tra le due categorie sopracitate.
Come potete immaginare questi report coprono un arco di tempo abbastanza lungo, parliamo infatti di rilevazioni iniziate nel lontano 2013, e concluse a parzo di quest’anno, tuttavia, i risultati non lasciano alcuna possibilità di errore e confermano come la scelta di Samsung di puntare quasi esclusivamente su questi phablet sia stata giusta e che nel futuro, non potrà che riconfermarsi come una delle migliori scelte mai fatte dall’azienda sud coreana.
Ovviamente, i phablet con maggior successo presenti in questi report sono quelli equipaggiati con Android, e del resto, era un risultato scontato considerando che il robottino verde ha una diffusione di gran lunga maggiore se comparata a quella della concorrenza, tuttavia, da indicazione anche di come sia Android, ed in particolare Samsung a guidare la rivoluzione questa volta.
Cosa accadrà in futuro?
Beh, questo non possiamo saperlo, possiamo tuttavia ipotizzare che i produttori si concentreranno sempre di più sui phablet e sempre di meno sui tablet e sugli smartphone sempre che gli utenti continuino a preferire la via di mezzo tra queste due classi di dispositivi!
[via]