google-barre-espace

Non si tratta di immaginazione. Presto potrebbero fare il loro ingresso sul mercato nuovi laptop sprovvisti di barra spaziatrice, parola di Google.

Il gigante di Mountain View ha deciso eliminare la storica barra protagonista di ogni tastiera dai suoi nuovi Chromebook, in uscita nei prossimi mesi. Al suo posto ci sarebbe un trackpad intelligente.

Il brevetto del trackpad è stato già depositato e, come spiega l’ufficio brevetti e marchi americano, si tratta di un prodotto intelligente capace di interpretare le intenzioni dell’utilizzatore.

In pratica, dalla tastiera verrà eliminata la barra spaziatrice ed al suo posto sarà incastrato alla perfezione la parte alta del nuovo trackpad brevettato da Google. Il dispositivo capterà (a seconda del programma che l’utente sta utilizzando) a cosa la pressione del trackpad deve essere destinata, ovvero se ad un click o ad uno spazio nella battitura di un testo ad esempio.

Sembra un’idea completamente folle quella di Google. La barra spaziatrice esiste dai tempi delle prime macchine da scrivere ed è da sempre un riferimento. Allora qual è la ragione celata dietro questa scelta?

Il gigante di Mountain View spiega che, in un’ottica di riduzione delle dimensioni dei PC portatili, ottimizzare gli spazi scendendo a compromessi è necessario. Secondo Google, scegliere un trackpad intelligente che faccia entrambe le cose è una soluzione vincente che non vede l’ora di sperimentare fra gli utenti.

Siamo davanti al prossimo standard delle tastiere dei portatili? Oppure è un’invenzione meteora destinata a fallire poco dopo il lancio? Io rimango affezionata alla mia cara barra spaziatrice ma non mi pongo pregiudizi sul nuovo progetto di Google. Staremo a vedere….