In Germania la Tesla è arrivata a produrre 3000 veicoliUna nuova legge della California che entrerà in vigore nel 2023 vieta a Tesla e ad altre case automobilistiche di pubblicizzare i propri veicoli “a guida autonoma“.

Il Senate Bill (SB) n. 1398, pubblicato dalla senatrice dello stato democratico Lena Gonzalez, afferma che i produttori e i concessionari di automobili devono fornire ai consumatori una “descrizione chiara” delle opzioni e dei limiti delle funzioni di assistenza alla guida semi-autonoma. “SB 1398 proibisce a un produttore o rivenditore di nominare, fare riferimento o commercializzare in modo ingannevole queste caratteristiche”, afferma il disegno di legge, firmato dal governatore della California Gavin Newsom a settembre e che entrerà in vigore il 1° gennaio 2023.

Anche se Tesla ha affermato che le sue auto hanno una funzione “Full Self-Driving” (FSD), la società deve ancora dimostrare che i suoi veicoli possono eseguire in sicurezza una guida completamente autonoma senza l’assistenza del conducente. La società è stata anche nominata in diversi casi legali e indagini sul suo avanzato sistema di assistenza alla guida. Nonché in un’indagine in corso da parte del Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti sulla pubblicità delle funzionalità del pilota automatico.

Tesla: anche la California chiede all’azienda di essere più chiara sulla guida autonoma dei suoi veicoli

Tesla vende anche la sua funzione FSD come opzione aggiuntiva per 15.000 dollari o 199 dollari al mese. Sul sito Web è specificato che è “necessaria la supervisione attiva del conducente e la funzione FSD non rende il veicolo pienamente autonomo”. “La piena autonomia dipenderà dal raggiungimento di un’affidabilità di gran lunga superiore a quella dei conducenti umani, come dimostrato dall’esperienza, nonché dall’approvazione normativa, che potrebbe richiedere più tempo in alcune giurisdizioni”, osserva la casa automobilistica nel suo sito web.

La nuova legge esorta i produttori o i rivenditori a garantire che i consumatori conoscano e comprendano le caratteristiche della tecnologia della guida autonoma che stanno acquistando e le capacità e i limiti di tali tecnologie. “Un produttore o un concessionario non deve nominare alcuna funzione di automazione parziale della guida o descrivere alcuna funzione di automazione parziale della guida nei materiali di marketing. Non deve essere utilizzato un linguaggio che implichi o induca altrimenti una persona ragionevole a credere che la funzione consenta al veicolo di funzionare come un veicolo autonomo. Così come definito nella Sezione 38750. Altrimenti ha funzionalità non effettivamente incluse”, si legge nella nuova legge.

La legislazione si applica non solo alla vendita di automobili, ma anche a tutti gli aggiornamenti delle funzionalità e agli aggiornamenti dei veicoli al fine di prevenire la “confusione del conducente”. “Una violazione di questa suddivisione sarà considerata pubblicità ingannevole ai fini della Sezione 11713″, afferma la nuova legge. Nel frattempo, nei giorni scorsi il prezzo delle azioni Tesla ha chiuso al minimo storico di 109,10 dollari.

Articolo precedenteWiko ha lanciato il suo primo smartphone con HarmonyOS
Articolo successivoSmartphone pieghevoli, Google, Xiaomi e OPPO pronte a stroncare Samsung
Avatar
Procrastinatrice cronica e allo stesso tempo perfezionista. Nel 2017 ho iniziato a lavorare per Tecnoandroid, riscoprendo e consolidando la passione per la tecnologia.