multe assicurazioneStipulare una assicurazione online, che sia per una automobile o una casa, è molto spesso più vantaggioso delle normali agenzie che troviamo dislocate su tutto il territorio, ma allo stesso tempo può nascondere insidie che potrebbero portare a difficoltà importantissime.

Il Covid-19, secondo Hollard, è stato il fenomeno che ha dato una fortissima spinta alle truffe online, un incremento importante che trova il picco annuale nel corso delle festività natalizie, forse anche perché molti utenti hanno più tempo a disposizione da dedicare ad altre attività. Le truffe assicurative, ovvero perpetrate da siti che promettono risparmi incredibili, quando in realtà offrono il nulla cosmico, sono molto più comuni di quanto immaginiate, ecco alcuni piccoli trucchetti per riconoscerle da lontano.

Prima collegatevi al nostro canale Telegram, sono disponibili codici sconto Amazon e le offerte migliori del 2022, con tantissimi sconti mai visti prima d’ora.

 

Assicurazioni online, le truffe

La truffa più comune si basa sul richiedere all’ipotetico assicurato il versamento di una caparra, o dell’intero premio, su un conto bancario carta postepay, senza però rilasciare alcuna ricevuta o fornitura in cambio. In questo modo il truffatore andrebbe a tutti gli effetti a raccogliere il vostro pagamento, senza però stipulare alcuna assicurazione, il tutto grazie ad un sito internet che appare simile a quello di una agenzia ufficiale, ma che in realtà non lo è.

L’altra truffa molto comune è legata ad un reclamo, o al pagamento di un sinistro, in quanto l’assicurato viene contattato telefonicamente da un ipotetico dipendente dell’assicurazione, il quale propone un rimborso al cliente, richiedendo i dati bancari su cui effettuare il pagamento. Peccato che così facendo gli consegnerete le vostre credenziali, con l’accesso diretto al denaro.

Articolo precedenteVery Mobile regala 100GB su tutte le sue offerte, si arriva a 320GB gratis
Articolo successivoAmazon è pazza, le offerte di Capodanno al 70% di sconto distruggono Unieuro
Denis Dosi
Laureato in ingegneria informatica nel lontano 2013, da sempre appassionato di scrittura e tecnologia sono riuscito a convogliare in un'unica professione le mie due più grandi passioni grazie a TecnoAndroid.