Il Covid-19 torna a far paura a Dicembre 2022? in Cina la situazione è rapidamente peggiorata, con un incremento importante di positivi allettati, che ha portato quindi lo Stato a riaprire ospedali da campo per far fronte alla nuova emergenza. In Italia, invece, cosa sta succedendo?

A rispondere alla nostra domanda troviamo l’ISS, l’Istituto Superiore di Sanità, con i dati aggiornati all’8 dicembre 2022. Ad oggi sono infatti 9 le Regioni sul territorio che hanno superato la soglia di attenzione, o meglio di occupazione dei reparti ordinari, a causa Covid-19. Nello specifico parliamo dell’Umbria, con il 33,2%, della Liguria, con il 31,6%, della Valle d’Aosta con il 28,4%, del Friuli venezia giulia con il 22,9%, dell’Emilia Romagna con il 19,4%, delle Marche con il 18,6%, dell’Abruzzo con il 18,5%, del Veneto con il 16,5% e della Calabria con il 15,6%. A prescindere da ciò, l’occupazione delle terapie intensive è comunque inferiore al 10% in ogni singola Regione del nostro paese.

Per le offerte Amazon, e per non perdere nemmeno un codice sconto gratis, ecco il nostro canale Telegram.

 

Covid-19, cosa sta succedendo in Italia

Le Regioni con la maggiore percentuale di occupazione delle terapie intensive sono Liguria, con il 7,1%, il Friuli Venezia Giulia con il 6,7% e l’Abruzzo con un piccolo 6,1%. Numeri molto bassi che permettono a tutti gli effetti di comprendere quanto siano stati efficaci i vaccini, ed allo stesso tempo che il Covid-19 possa indubbiamente essere quasi assimilato alla stessa stregua di una influenza, almeno per la maggior parte della popolazione.

Seguiranno aggiornamenti in caso di novità particolarmente importanti.

Articolo precedenteL’Inno Day 2022 sta arrivando, il 15 dicembre Oppo presenterà il Find N2 e Find N2 Flip
Articolo successivoTruffe e call center, il modo per eliminarle definitivamente è gratis
Denis Dosi
Laureato in ingegneria informatica nel lontano 2013, da sempre appassionato di scrittura e tecnologia sono riuscito a convogliare in un'unica professione le mie due più grandi passioni grazie a TecnoAndroid.