Smartphone e radiazioni: come ridurre le onde elettromagnetiche

È vero che usare il cellulare può far male? In realtà negli ultimi anni si è parlato molto di quelli che potrebbero essere i rischi per la salute dell’uomo legati proprio alle onde elettromagnetiche emesse dagli smartphone. 

Sono tanti i pareri e soprattutto contrastanti tra loro in merito alla correlazione tra malattia e l’uso improprio del cellulare. Diverse persone infatti consigliano di utilizzare il proprio dispositivo mobile con tanta attenzione, magari tenendolo lontano dalla testa. Per evitare di assorbire radiazioni dal proprio cellulare bisogna quindi prendere delle precauzioni.

Secondo alcuni studi le onde elettromagnetiche non vanno ad influire più di tanto sulla salute delle persone. Non sono state infatti trovate evidenze di una correlazione tra le onde emesse da uno smartphone e malattie. Nel dubbio però bisogna comunque stare attenti, seguendo alcuni consigli molto interessanti. 

 

Smartphone e radiazioni: ecco alcuni consigli per ridurre al minimo i rischi

Bisognerebbe evitare di lasciare lo smartphone vicino al proprio corpo ad esempio, come tenerlo sul comodino magari mentre si dorme. Evitate quindi anche di dormirci magari se lo avete sotto al cuscino.

Tenerlo in modalità aereo sappiate che blocca almeno momentaneamente quelle che sono le radiazioni. Bisogna ridurre poi al minimo l’utilizzo di tutti i gadget Bluetooth e wireless, come le cuffie ad esempio.

E quando potete poi cercate di tenere lo smartphone lontano dalle vostre orecchie. È chiaro che in chiamata, tranne nel caso in cui doveste avere la possibilità di usare il vivavoce, non potrete farne a meno. Quando però ascoltato i messaggi vocali, fatelo cercando di utilizzare il vivavoce, in modo da non avvicinarlo all’orecchio.