netflixNetflix non ha trascorso una buona settimana, perché per la prima volta in 10 anni ha registrato un grosso calo degli abbonati. Il colosso dello streaming sta prendendo seriamente in considerazione l’ipotesi di aumentare i prezzi degli abbonamenti mensili per chi condivide l’account. Inoltre, i dipendenti dell’azienda soffrono di una grande demotivazione, tale da spingerli a cambiare immediatamente lavoro.

Tuttavia, Netflix non si arrende, e ha deciso di intraprendere un nuovo percorso nel settore dei videogiochi per il mercato mobile, che si sta gradualmente affiancando all’offerta classica di film, documentari e serie TV.

Il colosso californiano ha ormai deciso di prendere questa strada, tanto che ha assoldato degli sviluppatori di videogiochi. Tra questi figura Night School Studio, il team che ha sviluppato Oxenfree, Boss Fight Enterteinment e Next Games (per intederci, coloro che hanno curato Stranger Things: Puzzle Tales).

 

Netflix, la collaborazione che farà svoltare l’azienda

Proprio il mese scorso, Netflix ha annunciato un’importantissima collaborazione con Exploding Kittens per un videogioco mobile e una serie animata. Secondo l’illustre Washington Post, l’azienda californiana sta cercando di ritagliarsi un posto importante anche in questo settore, cercando di far viaggiare di pari passo il settore videoludico e le serie TV.

Allo stato attuale, la piattaforma californiana, oltre alla sua offerta usuale, offre anche 18 giochi ai suoi iscritti, i quali possono essere facilmente scaricati tramite l’applicazione. Fonti anonime hanno riferito anche che il numero di videogiochi potrebbe arrivare facilmente a 50. Quindi, è lecito aspettarsi nei prossimi mesi delle notizie molto calde in tal senso.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.