contatori

Nel mese di marzo, anche con l’escalation bellica in Ucraina, i costi delle materie prime sono aumentati ancora di più. Lo scenario geopolitico e le sanzioni applicate alla Russia hanno portato ad un ulteriore aumento per le risorse energetiche. Ciò si risolve in nuovi rincari per le bollette gas e luce in Italia.

 

Bollette, gli aumenti sino a 1000 euro per luce e gas

I costi per i pagamenti delle bollette sono oramai fuori controllo, rispetto ai prezzi dello scorso anno. Se si considera lo scenario per la componente luce, gli italiani in questi primi mesi del 2022 pagheranno sino al 50% rispetto ai prezzi del 2021. Ancora peggiore, dato il coinvolgimento diretto della Russia nelle forniture, lo scenario per il gas. Le bollette, in questa circostanza, potrebbero essere più alte sino al 65% rispetto ai prezzi dello scorso anno.

Gli analisti hanno evidenziato anche quale sarà la portata degli aumenti sulle spese quotidiane degli italiani. In tal senso, ogni famiglia potrebbe trovarsi a pagare sino a 1000 euro in più rispetto allo scorso anno.

L’esecutivo già da alcuni mesi sta stanziando alcuni fondi per ammortizzare quanto possibile il costo delle bollette. Il primo fondo, dal valore di 5 miliardi, messo in campo lo scorso mese di dicembre dovrebbe essere ora integrato con nuove risorse da stanziare già per la primavera. Il Governo, a giorni, dovrebbe varare una manovra dal valore di 7 miliardi di euro.

Le associazioni di categoria chiedono comunque ulteriori impegni sia verso i cittadini che verso i professionisti con partita IVA. Per ammortizzare tutti gli aumenti di questi mesi sarebbe necessario un investimento minimo di 30 miliardi di euro.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.