Se avete avuto una brutta giornata o avete perso ad una scommessa sportiva, leggere questa storia certamente vi farà sentire meglio, riguarda uno degli YouTubers più eccentrici del panorama videoludico il quale ha però pagato un dazio pesantissimo per la sua passione legata ai Pokemon, stiamo parlando di Logan Paul, il quale da sempre colleziona carte Pokemon appartenenti al TCG non esitando a esibirle con orgoglio, anche dopo il suo debutto nel mondo del pugilato, basti pensare che prima di un incontro con Floyd Mayweather non ha esitato a mostrare una carta Charizard del valore di 150.000 dollari.

A quanto pare però non è tutto ‘Shiny’ ciò che luccica, infatti Logan, che era finito preventivamente sui giornali dopo aver acquistato un set contenente 11 ‘booster pack’ della prima edizione del Pokémon Trading Card Game al prezzo di 3,5 milioni di dollari, ha scoperto di essere stato truffato, prima ancora di effettuare l’agognatissimo unboxing.

 

I fatti e la scoperta della truffa clamorosa

I dubbi sono nati quando, dopo aver mostrato fiero il suo nuovo acquisto alla community, i followers hanno iniziato a mettere in dubbio l’autenticità del set, i più esperti hanno infatti sottolineato come la confezione non fosse la classica adoperata per sigillare i set in questione, dettaglio a cui come se non bastasse, si è aggiunto il fatto che la persona che aveva venduto le carte, ha più volte cambiato versione sul come è entrato in possesso di questi cimeli.

Logan Paul dunque, affiancato da Matt Allen, il quale aveva acquistato la suddetta scatola per 2,7 milioni di dollari prima di rivenderla allo youtuber per 3,5 milioni, è volato a Chicago dove insieme hanno incontrato l’associazione della Baseball Card Exchange per verificare insieme l’autenticità delle carte, constatando che effettivamente il set era falso, al suo interno infatti erano presenti bustine di G.I. Joe.

Eduardo Bleve
Studente di medicina e da sempre appassionato di tecnologia, musica e curiosità scientifiche.