meta-testando-nuovo-centro-controllo-privacy

Meta, precedentemente Facebook, sta sperimentando il modo in cui informa gli utenti sulle loro impostazioni sulla privacy. L’azienda ha cambiato più volte nel corso degli anni dove vengono archiviate queste informazioni e come vengono descritte e ora sembra centralizzare alcune domande frequenti e impostazioni sulla privacy.

Per il momento, il nuovo Privacy Center è disponibile solo per alcuni utenti desktop di Facebook negli Stati Uniti, ma sarà ampliato a ‘più persone e app nei prossimi mesi’. Se sei nel test limitato, il nuovo centro informazioni sulla privacy è disponibile nella sezione Privacy del menu Impostazioni. Attualmente, le impostazioni sulla privacy sono separate tra i menu Scorciatoie privacy e Controllo privacy di Facebook.

Meta vuole migliorare il proprio aspetto sulla privacy

Il nuovo centro privacy classificherà le informazioni in cinque categorie: sicurezza, condivisione, raccolta, utilizzo e pubblicità. Meta sta spingendo sull’idea di ‘educazione alla privacy’, che è un modo per affermare che se non ti impegni per risolvere i problemi di privacy, l’azienda utilizzerà i tuoi dati personali contro di te.

Storicamente, Facebook ha offerto agli utenti controlli sulla privacy difficili da gestire, con le scelte più importanti sepolte nei menu. Ciò è leggermente migliorato, ma indipendentemente da ciò che dice in questi giorni, Meta ha ancora un interesse nel far condividere ai propri clienti il maggior numero possibile di dati.

Questa posizione è stata ampiamente dimostrata dalla sua mossa contro le misure di tracciamento degli annunci iOS di Apple, che hanno ridotto la capacità delle applicazioni di tracciare il comportamento degli utenti, una chiara vittoria per la privacy dei consumatori.