macbook-m1-onedrive-dropbox-supporto-nativo-app

Microsoft ha rilasciato un’anteprima pubblica della sincronizzazione di OneDrive per i dispositivi ARM, indicando che una versione nativa di OneDrive per i Mac M1, M1 Pro e M1 Max sarebbe stata rilasciata nel prossimo futuro.

Il supporto per l’architettura di Apple nelle app native sta guadagnando terreno nel settore del software macOS. Naturalmente, ci sono ancora alcuni outlier degni di nota, come Microsoft Visual Studio 2019 e Autodesk Maya, ma dal lancio dell’M1 lo scorso anno, abbiamo visto una sfilza di app popolari diventare native.

Dropbox aveva dichiarato l’opposto per quanto riguarda l’app per M1

Tuttavia, gli utenti di Dropbox sono rimasti indignati quando un dipendente ha affermato che il supporto M1 non era una priorità elevata in un dibattito sul forum di supporto. Tuttavia, in risposta a 9to5Mac, l’azienda ha chiarito che sta testando una versione M1 e che il supporto arriverà nel 2022. Servizi concorrenti come Google Drive e Box, d’altra parte, sono stati veloci nel supportare M1.

La maggior parte degli utenti Apple Silicon Mac scoprirà che stanno ancora eseguendo software nativo Apple e basato su Intel sui propri dispositivi se aprono Activity Monitor e ordinano i processi per ‘Tipo’, ma il divario si sta riducendo.

Tuttavia, le versioni Intel della maggior parte dei software funzionano bene con Rosetta 2: sono solo più lente di quelle native. Microsoft non ha annunciato quando la funzionalità ARM di OneDrive sarà disponibile al pubblico in generale ma siamo sicuri che la società approfondierà le novità con un post sul blog per i fan che sono in attesa per i loro servizi.