federal reserve

Wall Street si trova in un momento critico, e le parole del presidente della Fed Jerome Powell sull’inflazione non fanno sperare in bene.

Nella sua dichiarazione, Powell ha continuato a usare la parola “transitorio” per caratterizzare il clima inflazionistico, sebbene abbia anche riconosciuto che la recente interruzione delle catena di approvvigionamento in tutto il mondo ha creato “incrementi di prezzo considerevoli” in alcune parti dell’economia.

Gli osservatori del mercato avevano previsto che Powell avrebbe rivisitato il modo in cui è caratterizzato l’attuale livello di inflazione: “Se questa inflazione non è transitoria, che cos’è?” ha affermato Zhiwei Ren, amministratore delegato e gestore di portafoglio di Penn Mutual Asset Management.

La Fed ha riconosciuto che questo potrebbe persistere più a lungo e a livelli più alti di quanto originariamente previsto”, ha affermato Greg McBride, capo analista finanziario di Bankrate.

Keith Buchanan, gestore di portafoglio di Globalt Investments, ha detto che la naturadelle attuali pressioni inflazionistiche rappresenta una sfida che Powell deve affrontare.

Il presidente della Fed di Atlanta Raphael Bostic è andato anche oltre, definendo la parola “transitorio” una “parola sporca” in un discorso virtuale al Peterson Institute for International Economics martedì.

 

Bostic ha affermato di aspettarsi che le interruzioni della catena di approvvigionamento che causano l’aumento dei prezzi si attarderanno.

“L’inflazione è in primo piano come un problema e lo sarà per i prossimi sei-dodici mesi, ma questo da solo non detterà l’azione della Fed. Molto probabilmente potrebbero entrare in gioco la crescita economica, il mercato del lavoro e persino le preoccupazioni geopolitiche”, ha affermato.

Una lotta contro il tempo

Da giugno 2020, la banca centrale ha acquistato 120 miliardi di dollari in obbligazioni: 80 miliardi di dollari in buoni del Tesoro e 40 miliardi di dollari in titoli garantiti da ipoteca – ogni mese per aggiungere liquidità e mantenere efficiente il sistema finanziario.

Mercoledì, Powell ha affermato che la Fed avrebbe iniziato a ridurre tali acquisti rispettivamente di 10 miliardi e 5 miliardi alla fine del mese. La Fed continuerà a dimettersi con questi incrementi, anche se Powell ha affermato che la banca è “pronta ad adeguare il ritmo degli acquisti se giustificato dai cambiamenti nelle prospettive economiche”.

Questo è un incontro importante. È l’incontro della Fed che stavamo aspettando da maggio o giugno”, ha affermato Lawrence Gillum, stratega del reddito fisso per LPL Financial. Gli osservatori del mercato si aspettano che il tapering inizi alla fine di questo mese oa dicembre, sulla base dei commenti che i funzionari della Fed hanno iniziato a fornire quest’estate.