intesa-sanpaolo-truffa-allarme-verifica-informazioni-hacker

La lunga permanenza in rete spesso espone ad una serie di tentativi di truffa che riguardano i principali istituti bancari in Italia. Nel corso delle precedenti settimane vi abbiamo mostrato alcune pessime esperienze per i correntisti delle banche italiane. I tentativi di phishing che coinvolgono il pubblico riguardano anche i correntisti di Intesa Sanpaolo.

 

Intesa Sanpaolo, gli hacker all’attacco dei risparmi dei clienti

Le segnalazioni da parte dei correntisti di Intesa Sanpaolo riguardano nella maggior parte dei casi mail messaggi fasulli, ricevuti talvolta anche attraverso le conversazioni di WhatsApp.

I cybercriminali che si nascondono dietro questi messaggi hanno oramai messo a punto un sistema che può essere definito più che collaudato. I malintenzionati infatti attirano l’attenzione degli utenti di Intesa Sanpaolo presentano loro messaggi che parlano di chiusura unilaterale del contratto o anche di spese molto esose effettuate con carta di credito e con carta di debito. Lo scopo di questi messaggi è quello di indirizzare i lettori a cliccare sul link in allegato.

Coloro che cliccano sul link in allegato possono condividere in maniera del tutto automatica le informazioni riservate del proprio profilo bancario. Al tempo stesso, i correntisti di Intesa Sanpaolo potrebbero anche vedersi attivati una serie di servizi a pagamento sui piani tariffari di TIM, Vodafone e WindTre.

Il rischio maggiore per gli utenti resta comunque quello legato alla tutela dei propri risparmi. I malintenzionati attraverso questi messaggi riescono in alcune circostanze anche a rubare le credenziali home banking delle vittime. Da qui, il pericolo dei fondi sottratti dal conto corrente.