Covid, no vax e l'ultima follia: virus contratto a causa degli idranti della Polizia

Ha davvero dell’incredibile l’ultima vicenda che riguarderebbe la follia no vax. Il portuale ed ex pugile Fabio Tuiach avrebbe contratto il Covid. L’annuncio è arrivato tramite i social, senza però mai perdere il proprio punto: scetticismo assoluto sulla gravità del virus.

L’uomo, in attesa di un test molecolare per avere ulteriore riscontro, avrebbe riferito le seguenti parole:

Ho preso il Covid perché sono stato sotto gli idranti della polizia, che mi hanno fatto prendere freddo. Alcuni medici che ho conosciuto durante la manifestazione e con cui pregavo il Rosario, mi hanno consigliato di prendere vitamine e antinfiammatori. E così sto facendo. Io resto comunque contrario all’obbligo vaccinale, mi sembra una ingiustizia da dittatura. In porto lavoriamo con i turchi che non sono vaccinati. In Italia c’è il caos, il governo non pensa agli italiani. Ora ho io il Covid, ma non ho paura. Un vero cattolico non ha paura. Non farò mai il vaccino“.

 

Covid e no vax: non è questa l’ultima follia di Fabio Tuiach

L’ex Pugile in realtà non è nuovo ad uscite fuori dalle righe, visto che anche in altri casi ha preferito andare controcorrente. Anche riguardo alla vicenda di Stefano Cucchi, aveva detto che l’uomo meritava di morire perché era uno spacciatore.

Inoltre nel 2019 arrivo sempre da parte sua la proposta di vietare il gay Pride a Trieste, rilasciando le seguenti dichiarazioni: “i Gay Pride in passato si sono macchiati di sconcerie ed atti osceni anche davanti ai bambini“.

Si spera che le persone continuano a dare credito alla medicina e alla scienza, tralasciando questi modelli tutt’altro che costruttivi.