Le rimodulazioni dei costi in casa TIM sono all’ordine del giorno. Solo poche settimane fa, il provider italiano ha deciso di modificare i costi per alcune sue tariffe relative alla telefonia mobile. Non sempre però i cambi di prezzo per il gestore italiano portano a spese extra per il pubblico. In alcune circostanze, infatti, potrebbero anche esserci dei risparmi.

 

TIM, uno sconto di 2 euro senza questo servizio

Il provider nelle ultime settimane ha rivisto la sua posizione sul servizio Sempre Connesso. Questo servizio, entrato in scena ad inizio anno per i clienti con profilo ricaricabile, a partire dal 31 Maggio non è più obbligatorio. Già significa che per i clienti che faranno a meno Sempre Connesso è possibile uno sconto mensile sino a 2 euro, con un arrotondamento per eccesso.

Il servizio Sempre Connesso come noto entra in scena nel momento di rinnovo della propria ricaricabile, in caso di mancato credito per procedere con il rinnovo automatico. I clienti che si affidano a Sempre Connesso avranno un ticket giornaliero con comprese soglie senza limiti per chiamate, messaggi e connessione internet.

Il costo per il servizio è di 0,90 euro per il primo giorno di consumi illimitati con possibilità di rinnovo per un secondo giorno. In questo caso il prezzo salirebbe a 1,80 euro. Dal terzo giorno, invece, diventa operativo il blocco dei consumi in uscita. Le soglie a debito sono recuperate da TIM sempre all’atto di una nuova ricarica di credito.

Per disattiva il servizio Sempre Connesso, con conseguente risparmio, è necessario contattare il call center 119.