TIM

Negli ultimi mesi una particolare rimodulazione dei costi ha interessato gli utenti di TIM. Il provider italiano, infatti, ha introdotto a listino la sua nuova funzione “Sempre Connesso”: tale funzione riguarda da vicino tutti gli utenti che hanno un piano attivo con ricaricabile e con fatturazione prevista attraverso il credito residuo.

Attraverso Sempre Connesso, TIM fa un passo in avanti verso una politica indirizzata sulla continuità dei consumi. Per sistematiche ragioni, la funzione non si estende agli utenti che hanno attivo il metodo di pagamento della Ricarica Automatica.

 

TIM, il nuovo servizio per consumi illimitati su tutte le tariffe

La funzione Sempre Connesso scatta al momento del rinnovo della ricaricabile di riferimento. Nel caso gli utenti di TIM non abbiano credito a sufficienza per procedere con il rinnovo automatico dell’offerta, con Sempre Connesso saranno attivate in automatico soglie senza limiti per le telefonate, i messaggi e la connessione internet. Il prezzo previsto per un giorno di consumi illimitati sarà di 0,90 euro. 

Gli utenti, sempre in caso di mancata ricarica, avranno diritto ad una seconda giornata di consumi senza limiti per la propria rete mobile. Il prezzo resta sempre bloccato su 0,90 euro.

All’inizio dal terzo giorno senza ricarica effettuata, partirà in automatico il blocco del traffico in uscita. In totale, per i due giorni di attività, la nuova funzione Sempre Connesso di TIM può portare ad una spesa pari a 1,80 euro. Il costo extra previsto per il pagamento del servizio sarà decurtato sempre in automatico dal saldo dei clienti alla prima ricarica utile.