diesel-cambiare-auto-non-dovresti-scegliere-le-elettriche

L’Unione Europea sta facendo di tutto per bannare dalla circolazione su ruote i veicoli a motore endotermico. Diesel e benzina dovrebbero salutarci entro il 2035 stando ai suoi programmi. In pratica, il parco auto dei cittadini europei dovrebbe cambiare sostanzialmente entro i prossimi 15 anni. Peccato che la crisi dovuta al Covid-19 e il costante aumento prezzi dei carburanti non facilitino le casse delle famiglie. Ma non è questo il principale motivo per cui molti non si fidano delle full electric. Scopriamo insieme coma mai secondo alcuni chi vuole cambiare auto dovrebbe scegliere ancora quelle diesel e non spingersi verso le elettriche.

 

Diesel: la maggioranza preferisce ancora le auto a gasolio

Indubbiamente le auto elettriche presentano molti pregi. Ad esempio sono silenziose e le emissioni di scarico sono pari a zero. La loro manutenzione è davvero minima e quindi i costi per mantenerle sono bassi. Inoltre sono divertenti da guidare perché offrono molta coppia rispetto alle auto diesel.

Peccato però che questi e sicuramente alti pregi non abbiano ancora portato i consumatori a preferire le full electric dai veicoli a motore endotermico. E c’è di più, tra questi ultimi vengono scelti sempre di più quelli diesel.

Il perché è racchiuso in alcuni semplici e chiari motivi. Il primo è che le auto diesel costano decisamente meno di quelle elettriche. A parità di segmento queste ultime richiedono all’incirca 10 mila euro in più per essere acquistate.

Per non parlare dell’autonomia. Le auto diesel, qualsiasi sia la categoria, garantiscono con un pieno almeno 800 km di percorrenza. Per le elettriche invece, se si parla di utilitarie o city car, circa 120 km, mentre per le berline o suv parliamo di 600 km tirati.

Altro neo sono le colonnine di ricarica. Ad oggi sono ancora poco diffuse da rendere un viaggio medio lungo un vero incubo se ci si trova con le batterie scariche. Nessun problema invece per quelle a gasolio che vantano stazioni di servizio per il rifornimento ovunque.

Infine anche i tempi e i costi di ricarica. Nonostante l’ultimo aumento prezzi dei carburanti, costa ancora di meno fare il pieno di un’auto diesel, oltre al fatto che in 5 minuti al massimo il serbatoio è full. Le auto elettriche invece per una ricarica richiedono almeno un paio d’ore.