Qualche mese fa il colosso di Cupertino Apple stava festeggiando il trionfo durante il processo che l’ha vista scontrarsi con Epic Games, azienda creatrice del famosissimo gioco Fortnite.

Anche noi di TecnoAndroid ne abbiamo parlato parecchio e, come state immaginando, la loro diatriba ancora non è finita. Infatti ad Apple non piace la norma che permette di inserire link per completare acquisti su siti esterni. Ecco maggiori dettagli.

 

Apple VS Epic Games: la battaglia continua

Il giudice aveva dato ragione al colosso americano su tutti i punti di vista, tranne uno, il fatto che le regole dell’Apple Store impediscono agli sviluppatori di inserire link che rimandano a siti esterni per poter completare il pagamento. Queste, secondo le norme antitrust americane, sarebbero un freno alla concorrenza. Proprio per questo motivo ha deciso di disporre un’ingiunzione che impedisce ad Apple di applicare le “anti-steering rules” dal prossimo 7 dicembre 2021.

Il colosso di Cupertino ha deciso di ricorrere in appello proprio contro questa specifica norma, la scadenza del 7 dicembre potrebbe quindi slittare più avanti nel caso che l’appello venisse ammesso. Leggendo le ragioni di entrambe le aziende è difficile stabilire da che parte sta la ragione, come è difficile ottenere un quadro della situazione in cui azienda e sviluppatori siano soddisfatti allo stesso modo.

Apple ha spiegato che parte delle norme anti concorrenziali sono state già modificate in seguito all’udienza, ha infatti permesso alle app di inserire un link che punta ad un sito esterno, per esempio per far iscrivere gli utenti all’interno delle applicazioni. Vi ricordo che la Corte ha stabilito le commissioni di Apple adeguata, la questione non è quindi economica, ma si tratta solamente di concorrenza. Vi terremo aggiornati sul proseguo della vicenda.