benzina-aumento-prezzi-stangata-300-euro-anno

Siamo di fronte a un massimo storico per i prezzi dei carburanti che stanno pesando fortemente sugli italiani in possesso di un’autovettura. Tra l’altro sembra che le cose, invece di migliorare, stiano peggiorando e non di poco. Infatti, secondo le recenti stime, i prezzi di diesel e benzina hanno registrato un aumento tale che si prevede una stangata pari a 300 euro in più all’anno per famiglia. Un duro colpo per tutti in quanto le conseguenze si vedranno anche sui beni alimentari e di prima necessità.

 

Benzina: prezzi alle stelle e famiglie sull’orlo del baratro

Sono molte le famiglie italiane che oggi si trovano davvero in difficoltà. Molte sono sull’orlo del baratro e l’aumento prezzi di diesel e benzina sono la goccia che farà traboccare il vaso della disperazione.

Infatti, non solo fare il pieno alla propria autovettura costa sempre di più, ma l’aumento di benzina e diesel porterà a una conseguente corsa agli aumenti anche per i generi alimentari, le bollette di luce e gas e i beni di prima necessità.

In pratica, all’anno una famiglia, grazie al salasso di diesel e benzina che stanno raggiungendo i 2 euro al litro, dovrà sborsare 300 euro in più. Una vera e propria stangata che metterà in ginocchio molti già ora in difficoltà.

 

La denuncia del Codacons

Non si è fatta attendere la denuncia puntuale del Codancos che ha dichiarato insostenibile una simile situazione sui rincari costanti del prezzo dei carburanti diesel e benzina. Nondimeno il presidente, Carlo Rienzi, ha dichiarato:

L’andamento di benzina e gasolio ha prodotto una vera e propria mazzata sulle tasche degli italiani che, durante le vacanze estive, si sono spostati in auto lungo strade e autostrade per raggiungere le località di villeggiatura“.

In sostanza, le vacanze agli italiani sono costate molto più di quanto si aspettavano o avevano preventivato. Una situazione shock che sarà amplificata con l’arrivo dell’autunno e la stangata per le famiglie con l’inizio delle scuole per i loro figli. Rienzi, difatti, ha anche aggiunto:

Gli effetti dell’andamento dei carburanti, purtroppo, si faranno sentire anche nelle prossime settimane, attraverso un incremento dei prezzi al dettaglio per una miriade di prodotti, e in incremento delle tariffe di luce e gas per il periodo autunnale“.

In conclusione, possiamo dire che le previsioni del Codacons su benzina e diesel fanno davvero paura.

FONTECorriere della Sera