Luna BluC’è stato un altro spettacolo incredibile dopo quello della notte di San Lorenzo degli ultimi giorni. A quanto pare, ieri notte c’è stata la Luna Blu. Tuttavia, non ci si deve far ingannare dal nome, poiché non ha nulla a che vedere con il colore del nostro satellite, il quale rimarrà sempre quello. Tuttavia, è solo una curiosità del calendario, definita come la terza luna piena di una stagione che ne ospita ben quattro. Un evento insolito ma che non è eccessivamente raro, poiché il prossimo accadrà nel 2024.

La luna piena del 22 agosto illumina il cielo in compagnia di due pianeti giganti, ossia Giove e Saturno, i quali si trovano nel periodo di massima visibilità. Questi tre pianeti sono stati osservati ad occhio nudo in tutta Italia e ammirati in diretta dal Virtual Telescope.

 

Luna Blu: quello 22 agosto è stato un bellissimo evento

“In media abbiamo una Luna piena al mese, in quanto il nostro satellite impiega 29,5 giorni, ossia poco meno di un mese, per completare il suo ciclo. Per questo motivo – spiega l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope – accade che, di tanto in tanto, abbiamo 13 volte la Luna piena in un anno”.

Quella che ci sarà il 22 agosto sarà una vera e propria Luna Blu, in base al significato originale del termine: è la terza luna piena di quest’estate, la quale ci ha regalato già due pleniluni e ce ne sarà ancora un altro il 21 settembre.

“La Luna del 22 agosto – aggiunge Paolo Volpini dell’Unione Astrofili Italiani (Uai) permette anche ai meno esperti di poter riconoscere piu’ facilmente in cielo i due pianeti giganti, Giove e Saturno, che nelle ore centrali della notte culmineranno a sud: a pochi giorni dalla loro opposizione, appaiono piu’ grandi e luminosi del solito”.