Bitcoin

Dopo le gravi perdite registrate nella giornata di ieri, principalmente a causa della proposta di renderli tracciabili, i Bitcoin sono ora in risalita. A quanto pare, nelle ultime ore sono saliti a quota 32.000 dollari, seguiti anche dalle altre criptovalute come Ethereum, Binance e Cardano.

Il veloce recupero della valuta è avvenuto dopo alcune dichiarazioni di Elon Musk che, parlando alla B Word Conference ieri, ha aperto la possibilità di accettare i Bitcoin da parte di Tesla: questa forma di pagamento era stata inizialmente presa in considerazione dal CEO di Tesla, facendo salire così il valore dei BTC. Successivamente però venne accantonata a maggio a causa dell’inquinamento esistente relativo all’attività di mining. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Bitcoin in risalita grazie alle dichiarazioni di Elon Musk e non solo

Tuttavia, nonostante tutto ciò, Elon Musk si è aperto a delle possibilità: se si potesse affermare che i Bitcoin vengono minati andando a sfruttare almeno il 50% di energie rinnovabili con l’intento di far crescere il trend, dice Musk che potrebbe tornare sulla sua decisione precedente e accettarli di nuovo come metodo di pagamento.

Questa affermazione sarebbe stata utile per far crescere il valore della criptovalute oltre i 30mila dollari. In questi giorni, inoltre, c’è stata anche l’affermazione di Jack Dorsey, il quale ha parlato anche di Twitter: il CEO pensa che il futuro del suo social network potrebbe basarsi su Bitcoin andando ad accettarli per gli annunci pubblicitari. Tuttavia, il suo obiettivo è realizzare incentivi finanziari non basati sulla pubblicità.