cellulari

Al giorno d’oggi il mercato degli smartphones è dominato nei nuovi modelli immessi dalle varie aziende ogni anno, le quali producono modelli per accontentare ogni gusto: da chi non vuole badare a spese e portarsi a casa l’ultimo ritrovato della tecnologia, a chi invece devi tirare i conti con delle finanze più ristrette.

A guidare la carovana ovviamente ci sono i top di gamma, i quali ogni anno introducono delle nuove features davvero accattivanti, che spingono gli appassionati a sborsare cifre anche importanti per riuscire ad accaparrarsene uno, ciò non toglie però, che una piccola fetta del mercato è rimasta legata al passato, stiamo parlando ovviamente del collezionismo che guarda ai vecchi cellulari che da soli hanno segnato una pietra miliare nella storia della telefonia e che per il collezionista giusto possono valere anche una piccola fortuna.

 

I modelli di maggior valore

  • iPhone 2G: Ovviamente ad aprire l’elenco non può che esserci il primo iPhone, presentato e disegnato da Steve Jobs in persona, storico CEO di Apple, questo device rivoluzionò il concetto di cellulare, ad oggi può arrivare a valere anche 2000€ se completo di confezione.
  • Nokia 3310: Smartphone protagonista di numerose vignette ironiche sulla sua durabilità estrema, può arrivare a costare anche 400€ grazie anche alla presenza a bordo della prima versione del gioco Snake.
  • Mobira Senator: Cellulare antico e che al primo sguardo può trarre in inganno apparendo più come una radiolina a onde corte piuttosto che come un cellulare, il suo valore di mercato arriva tranquillamente a 2000€.
  • Sony Ericsson t28: Cellulare di piccole dimensioni, uno dei primi dell’epoca, molto leggero e dal design richiudibile, il suo valore di mercato arriva anche a 400€.