Postepay: truffa in atto mediante il nuovo messaggio phishing

I clienti di Postepay sono da sempre molto soddisfatti per i servizi resi loro da Poste Italiane con la carta di credito ricaricabile. Postepay ad oggi rappresenta il vero strumento ad hoc per tutti coloro che desiderano effettuare acquisti rapidi e in grande sicurezza in negozi virtuali e in punti vendita fisici.

 

Postepay, occhio alla tassa automatica da 35 euro

Coloro che scelgono una Postepay avranno a loro disposizione dei costi molto bassi e semplici. Di base, il solo prezzo per la Postepay è di 5 euro, tariffa da pagare per il rilascio materiale della tessera.

Chi opta invece per la versione Evolution deve aggiungere un costo extra mensile, una sorta di costo di abbonamento dal valore pari ad un euro. I clienti con Postepay Evolution avranno a loro disposizione un codice IBAN che garantisce l’invio o la ricezione di denaro, grazie ai bonifici tra cui anche quelli di stipendio o pensione.

Se di regola i prezzi previsti sono molto chiari, in alcune circostanze per gli utenti potrebbero esserci delle novità in negativo da non lasciare al caso. Anche con la carta di credito ricaricabile è prevista l’imposta di bollo. Con la tariffazione dell’imposta di bollo, i clienti con la Postepay possono arrivare a pagare un costo aggiuntivo annuo di 34,20 euro. 

In linea con altri strumenti di pagamento targati Poste Italiane, anche per Postepay la tassa di bollo è prevista su base mensile. La tassa sarà detratta sui conti con giacenza media pari o superiore a 5000 euro. Il valore extra prelevato direttamente ai clienti sarà di 2,70 euro.