zaino

Le persone che soffrono di cecità hanno numerose difficoltà a muoversi in ambienti a loro sconosciuti nei quali, ovviamente, non hanno contezza di ciò che li circonda come, ad esempio, per strada. Ma tra non molto, questo potrebbe rappresentare solo un vecchio problema grazie ad un innovativo zaino tecnologico che, portato in spalla, potrà consentire ai non vedenti di muoversi in sicurezza anche da soli.

Il prototipo di questo incredibile ed innovativo zaino tecnologico è stato sviluppato da un team di scienziati dell’Università della Georgia. Nello specifico, i ricercatori georgiani hanno sviluppato un sistema altamente tecnologico contenuto in uno zaino che il soggetto non vedente può comodamente portare in spalla. È un vero e proprio zaino, sia per aspetto che per dimensioni ma al suo interno, racchiude un concentrato di altissima tecnologia che davvero potrebbe rivoluzionare la vita delle persone cieche o, comunque, ipovedenti.

Per svolgere le proprie funzioni, questo zaino tecnologico sfrutta le potenzialità dell’Intelligenza Artificiale (AI) la quale, consentirà alle persone non vedenti che indossano questo zaino di poter viaggiare, spostarsi e muoversi avvertendoli dei pericoli attraverso semplici messaggi vocali. Il sistema fa uso delle telecamere OAK-D, molto discrete e posizionate sulla parte anteriore del corpo dell’utente. L’AI, addestrata a riconoscere ostacoli lungo la strada, oggetti e persone in movimento è in grado di convertire le parole in messaggi per l’utente. Si tratta di una grande novità che anche se al momento è solo un prototipo, gli scienziati georgiani stanno lavorando costantemente per offrire nuove possibilità alle persone non vedenti o ipovedenti così che un giorno, speriamo non troppo lontano, possano muoversi in totale autonomia e sicurezza.

FONTEUniversità della Georgia