blankLa connessione Internet garantita dai satelliti Starlink di SpaceX verrà presto testata nelle Filippine, dove la velocità della connessione Internet è tra le più lente al mondo.

Le Filippine sono al 92° posto per velocità di banda larga fissa e 83° per velocità della rete su dispositivi mobile, stando alla classifica su Speedtest Global. La velocità di download è tra 26 Mbps e 38 Mbps. Mentre le velocità promessa con il servizio offerto da Starlink variano tra 50 Mbps e 150 Mbps. Tuttavia, il CEO di SpaceX, Elon Musk, ha annunciato che le velocità arriveranno a 300 Mbps “entro la fine dell’anno”.

Ci sono attualmente più di 1.200 satelliti Starlink in funzione, che formano una sorta di costellazione. La copertura è limitata a Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Germania e Nuova Zelanda, anche se il mese scorso Musk ha affermato che si estenderà alla “maggior parte della Terra nei prossimi mesi”. SpaceX è attualmente in trattative con il provider di servizi Internet filippino Converge Information and Communications Technology Solutions. Elon Musk al momento controlla più di un quarto di tutti i satelliti in orbita. Gli astronomi ritengono che al di là dei vantaggi, i satelliti stiano anche creando delle problematiche.

Starlink: il servizio Internet lanciato da SpaceX arriverà presto nelle Filippine

Ogni lancio trasporta altri 60 satelliti nell’orbita terrestre. Starlink teoricamente sarà in grado di servire quasi chiunque, ovunque. Sebbene l’obiettivo di SpaceX sia quello di distribuire il servizio in aree del globo in cui la connettività Internet è tipicamente una sfida. “I satelliti sono i migliori per le aree a densità di popolazione da bassa a media.”

Con oltre 7.000 isole, le Filippine potrebbero dimostrare i vantaggi di Starlink rispetto alle infrastrutture attuali, che possono essere costose, inefficienti e dannose per l’ambiente. Starlink ha affrontato molte critiche come accennato prima. Una vera e propria coalizione di astronomi avvertono della pericolosità di un numero così elevato di satelliti poiché ostacolano osservazioni e scoperte scientifiche.