blank

Dopo aver visto la nuova versione PWA di Microsoft Teams pensata per computer di fascia bassa, è il momento di parlare delle ultime novità pensate dagli sviluppatori dell’azienda di Redmond e presentate oggi durante una conferenza ad hoc: tra queste ci sono l’End-to-end crittografia per chiamate e notizie sulle presentazioni.

Ecco tutte le novità

La prima riguarda nello specifico le chiamate 1: 1, cioè solo tra due utenti, e permetterà a tutti di godere di una maggiore sicurezza e di una maggiore protezione della privacy esattamente come abbiamo già visto in applicazioni come Zoom o, nel mondo della telefonia, WhatsApp e altre servizi di messaggistica. Inizialmente, la funzionalità verrà abilitata direttamente dai clienti nelle chiamate non pianificate, ma in futuro Microsoft la espanderà alle riunioni di gruppo online. In ogni caso, nella prima metà del 2021 partirà la fase di test per i clienti business.

Ci sono poi altri elementi inediti come Teams Connect per consentire agli utenti di condividere i canali con chiunque, anche al di fuori della piattaforma di videoconferenza, così da permettere a terzi di accedere a contenuti e dati specifici senza essere inclusi nel canale. Questa funzionalità, tuttavia, arriverà solo più tardi nel 2021.

L’altra grande novità, tra le altre cose già disponibili, è la funzionalità PowerPoint Live per consentire ai relatori di fare le proprie presentazioni ma con la possibilità di vedere tutti i propri appunti, diapositive e riunioni di chat su uno schermo. Tuttavia, verranno aggiunte nuove modalità di presentazione con effetti visivi per renderlo più divertente o accattivante, come “Standout”, “Reporter” e “Side-by-side”.

Infine, gli sviluppatori Microsoft hanno annunciato l’aumento del limite di utenti collegati ai webinar interattivi per 1.000 persone e la diminuzione del numero da 20.000 a 10.000 per le trasmissioni.

L’azienda statunitense ha inoltre annunciato, a febbraio, la nuova versione del pacchetto Office per il 2021.