Android

Occhi sempre aperti per chi ha uno smartphone Android. Purtroppo il sistema operativo di casa Google non è ancora al sicuro da minacce esterne e da file infetti. Ne è dimostrazione l’oramai famoso malware Joker. Anche in queste settimane, infatti, il file originato dal negozio virtuale di Android continua a diffondersi di smartphone in smartphone.

 

Android, attenzione al malware per i clienti TIM, Vodafone, WindTre

Per quanto concerne il suo meccanismo, Joker non ha modificato le sue caratteristiche. L’obiettivo principale del file infetto è infatti sempre quello di attivare in automatico servizi a pagamento sullo smartphone e sui profili tariffari delle possibili vittime.

Come evidenziato anche da utenti italiani di TIM, Vodafone e WindTre, le conseguenze di Joker si riversano tutte sul proprio credito residuo. Dato che i servizi a pagamento attivati dal malware prevedono costi molto alti, tante persone si sono ritrovate prosciugate del loro saldo telefonico.

Purtroppo anche per gli sviluppatori di Android, la battaglia contro Joker si rivela più ardua del previsto. Il file infetto è anomalo già a partire dalla sua origine. La presenza del virus è infatti stata evidenziata a partire dallo scorso settembre su almeno dieci app di Google Play Store. Oggi le app incriminate sono state eliminate dal negozio virtuale Android, ma il malware continua a diffondersi. Il sospetto è che Joker sia nascosto anche in altri servizi non ancora individuati.

Gli stessi tecnici di Android hanno segnato come il malware riesca a bypassare il controllo del filtro Google Play Project. Ad ogni download sul marketplace è quindi necessario prestare molta attenzione.