TIM

Tanti utenti di TIM stanno segnalando una serie di problemi in queste settimane per il loro credito residuo. In molti, infatti, si ritrovano al momento della ricarica con un saldo inferiore rispetto a quello atteso. Il motivo di tale anomalia è da attribuire ad una nuova condizione contrattuale, attivata in automatico per i profili ricaricabili. TIM ha da poco introdotto il servizio “Sempre Connesso”. 

 

TIM, la colpa delle anomalie per il credito è di questo servizio

“Sempre Connesso” è una funzione che viene attivata di default allo scadere della propria ricaricabile di riferimento, in caso di mancanza di fondi. Il servizio è valido esclusivamente per gli utenti che hanno la fatturazione via credito residuo e non il sistema di Ricarica Automatica.

Con Sempre Connesso, in caso di mancanza di credito, nel momento del rinnovo dell’offerta, gli utenti ricercano consumi senza limiti per effettuare traffico in telefonate, SMS e connessione internet. I consumi saranno disponibili per un giorno al costo di 0,90 euro.

E’ previsto anche un rinnovo. Laddove l’utente non tenda a caricare il credito residuo esaurito dopo un giorno, infatti, i consumi senza limiti saranno rinnovati per una seconda giornata, sempre al prezzo di 0,90 euro. In totale, il prezzo massimo per il servizio Sempre Connesso è di 1,80 euro per 48 ore.

Il saldo a debito nei confronti di TIM sarà recuperato dal gestore in automatico, non appena sarà effettuata la prima ricarica utile. Il servizio è attivo in automatico per tutti i vecchi clienti di TIM ed anche per gli abbonati che sottoscrivono delle nuove SIM.