Bollo auto

Tra pochi giorni o poche settimane per gli italiani scatterà il pagamento del bollo auto per il proprio veicolo a quattro ruote. Mai come in questo 2020 ci sono numerose novità per il pagamento del tributo: molte persone, ad esempio, hanno diritto ad una riduzione dei costi o anche ad una totale sezione.

 

Bollo auto, le categorie di cittadini che possono non pagare la tassa

Anche in concomitanza con l’emergenza sanitaria, le amministrazioni regionali in coordinamento con il Governo, hanno previsto alcuni sconti ed anche delle categorie di cittadini che possono chiedere totale esenzione per il bollo auto.

Un caso simbolico è ad esempio quello dell’Abruzzo, in cui è al vaglio uno sconto del 10% rispetto alla scorsa campagna di pagamenti. I cittadini di Campania e Lombardia avranno anch’essi una riduzione del 10% sul bollo auto se effettueranno la domiciliazione su conto bancario.

Per quanto riguarda l’esenzione del bollo auto, vi sono due categorie in primo piano: le persone diversamente abili e gli invalidi civili, ai sensi della legge 104; tutti i cittadini che negli scorsi mesi hanno acquistato automobili elettriche o ibride. In questo caso, il mancato pagamento del tributo sarà garantito a chi ha acquistato auto ecologiche tra il 2019 ed il 2020.

La richiesta di esenzione per il versamento della tassa di possesso per le automobili non è automatica. Tutti i cittadini idonei dovranno effettuare domanda presso gli uffici regionali dell’ACI o presso enti preposti sempre a livello regionale. Per assicurarsi di non pagare il bollo auto è necessario richiedere l’esenzione almeno con 90 giorni in anticipo.