profezie Apocalisse Maya Ezechiele

Questo 2020 che ci stiamo apprestando a lasciarci alle spalle non è stato propriamente l’anno più idilliaco che la storia possa ricordare, svariati fatti negativi lo hanno caratterizzato primo su tutti ovviamente la pandemia di Coronavirus, senza dimenticare le perdite di personaggi illustri e famosi come Diego Maradona e il nostro Gigi Proietti.

Ovviamente in questo clima segnato dall’emergenza coronavirus, le persone cercano in ogni modo possibile di attingere a nuove informazioni, un po’ per cercare di tutelarsi meglio e proteggersi, un po’ per riuscire anche a dare una ragione a questo anno che bello non è proprio possibile definire.

Tra le varie news circolate in rete, sono fortemente tornate in auge anche le profezie apocalittiche legate alla fine del mondo, un po’ come quella dei Maya per intenderci, i quali prevedevano la fine del mondo per il 21/12/2012, vediamo di fare un po’ di chiarezza.

Trovare le risposte giuste

Cercare delle risposte in un periodo difficile è una cosa normale, giusta, però bisogna saper discernere tra ciò che è corretto e ciò che non lo è, il consiglio che vi diamo è quello di diffidare di tutte quelle teorie che basano su una delle antiche profezie, dal momento che altro non sono se non stratagemmi per attirare lettori e diffondere il panico, dietro quanto accaduto non c’è una ragione, al massimo una causa, ritrovabile attraverso la scienza e il metodo scientifico, che da sempre offre risposte precise e inoppugnabili, a differenza dei nostri cugini Maya che già una volta hanno fatto cilecca.