Copyright: l'accordo di Google con la Francia per i diritti d’autore

Le idee nate dal frutto del pensiero di un individuo hanno diritto di essere protette e rispettate. Per questo nasce il copyright, (termine di lingua inglese che letteralmente significa diritto di copia), nonché il diritto d’autore nei paesi di common law.

Al centro di tale argomento troviamo il motore di ricerca Google, il quale in seguito agli accordi presi con alcuni media francesi circa i pagamenti dei diritti d’autore, pagherà questi per l’indicizzazione degli articoli nella sezione Google News. A dichiararlo troviamo la stessa società di Mountain View, la quale ha fatto sapere di aver trovato un’intesa con Le Monde, Le Figaro, Liberation, L’Express, L’Obs e Courrier International. Il capo di Google France, Sebastien Missoffe, ha comunicato l’avvio di colloqui con altri gruppi editoriali, con l’obiettivo di raggiungere “un accordo quadro entro la fine dell’anno”.

 

Copyright: la decisione dopo l’accordo

Tale decisione è stata presa in seguito a mesi di discussioni tra Google, gli editori francesi e le agenzie di stampa su come applicare le nuove norme sul copyright dell’Ue, le quali permettono agli editori di richiedere una commissione dalle piattaforme online che mostrano alcune notizie che li riguardano.
Inizialmente Google non era intenzionato a pagare gli editori per i contenuti, in quanto i loro siti web si servivano del maggior traffico portato da questo.
Successivamente l’arrivo della decisone: un patto, che si fonda sul “contributo dell’editore all’informazione politica e generale”, il volume giornaliero di pubblicazioni, il traffico Internet mensile e l’uso dei rispettivi contenuti sulla piattaforma di Google.

Gli accordi con i giornali francesi mettono in conto l’uso di Google (con Google news showcase) in cambio del favore agli editori di notizie, in accordo con la decisione presa con le principali testate della vicina Germania.