whatsapp

Come molti sanno, WhatsApp è una delle app più usate in tutto il mondo, con milioni di utenti che la utilizzano e i download che non cessano affatto. Si può dire che il nostro modo di comunicare è totalmente cambiato grazie a quest’app, la quale ci permette di interagire nella maniera più istantanea possibile con tutte le persone che vogliamo. La piattaforma di proprietà di Facebook riesce ad unire oltre 1,5 miliardi di persone nel mondo, mettendogli a disposizione la possibilità di scambiare messaggi, brevi video, GIF, chiamate telefoniche e video chiamate. Tirando le somme, possiamo dire che è uno strumento fatto bene e decisamente incredibile.

Tuttavia, come molti sanno, questi strumenti vengono usati anche per scopi meno nobili, essendo che in Internet ci sono sempre dei malfattori pronti a danneggiare l’altro per diversi scopi. È ritornato, infatti, Whats Tracker.

 

 

WhatsApp: è ritornare a spaventare gli utenti Whats Tracker

L’app di cui vi stiamo parlando è di terze parti e permette a chi la scarica di aggiungere dei plug-in nell’app che permettono di spiare le persone. Andando più nel particolare, tramite questa piattaforma spiamo un contatto qualsiasi vedendo quando è online, l’ora in cui si disconnette e, soprattutto, con chi sta chattando in quel momento. Ciò avviene tramite un aggiornatissimo sistema di notifiche e ovviamente abbiamo a che fare con una vera e propria violazione della privacy.

Dunque, purtroppo, l’app è recentemente tornata in voga e molti utenti la stanno ritornando a scaricare e riutilizzare. Pare che in qualche modo non ancora chiaro, sia riuscita ad aggirare i sistemi di sicurezza di WhatsApp e si sia insinuata nel sistema. Seguiranno aggiornamenti a riguardo.