canone raiUna notizia molto preoccupante ha iniziato a circolare in rete, in seguito ad alcune dichiarazioni rilasciate da Fabrizio Saliniamministratore delegato della Rai, in merito a cosa ci aspetta nei prossimi anni sulla TV di Stato e relativa agli introiti del canone Rai.

Fino a qualche tempo fa si parlava fortemente di una possibile cancellazione del canone Rai, con annesso anche il bollo auto, rivelatasi purtroppo una fake news a tutti gli effetti.

Come ben sappiamo ormai, il periodo storico che stiamo attraversando è tutt’altro che positivo da un punto di vista economico, una forte crisi sta colpendo anche il settore della televisione, e lo stesso Salini porta l’attenzione proprio su questo punto.

 

Canone Rai: non ci sarà un aumento

Le ultime dichiarazioni sono molto preoccupanti per gli amanti delle fiction (o serie TV), infatti l’amministrato delegato ha confermato che nel “2021, al netto dell’integrazione di altre risorse, e con il calo degli introiti pubblicitari, spetterà a noi razionalizzare costi interni“.

Il messaggio lanciato al mondo dello spettacolo non potrebbe essere più chiaro, le “macchine non verranno fermate, ma molto probabilmente la Rai ridurrà gli investimenti sulle fiction.

La preoccupazione che assale l’utente medio, al momento, è tuttavia un’altra, cosa accadrà al canone Rai? lo stesso Salini tranquillizza tutti, non subirà un aumento nei prossimi anni, anche se, ha ammesso, che “senza il riconoscimento della tassa, la Rai avrà un minor quantitativo di risorse da immettere direttamente sul mercato“.

Nonostante quanti di noi potrebbero effettivamente pensare, anche la Rai deve fare i conti con la crisi economica che sta colpendo tutti, il prossimo anno vedremo meno fiction?

VIATrend-Online