Signal

Facebook, nel corso del tempo, sta registrando sempre di più un piccolo calo nell’uso di WhatsApp. Questo perché l’app ha ricevuto varie polemiche riguardanti la sicurezza e le tante promesse fatte agli utenti ma non mantenute. Gli aggiornamenti vengono rilasciati dopo troppo tempo e c’è molta delusione. Inoltre, pur avendo circa 2 miliardi di iscritti, deve far fronte ad un’ottima concorrenza. Da una parte c’è Telegram, e dall’altra c’è la grande rivelazione Signal.
La nuova app sta letteralmente stregando migliaia di utenti che la stanno scegliendo per gestire la comunicazione con i loro contatti. Personaggi di spessore come Jack Dorsey, il CEO di Twitter, e Edward Snowden, ex agente NSA, stanno decidendo di abbandonare l’app di messaggistica di proprietà di Facebook per passare a Signal. Scopriamo perché.

 

 

Signal è meglio di WhatsApp: ora supera anche Telegram

Molti scelgono Telegram grazie alla sua ineccepibile sicurezza, tuttavia sembra esserci ancora qualche limitazione anche qui, e questo porta gli utenti a scegliere Signal. Anche quest’ultima ha un livello di sicurezza estremamente all’avanguardia con un livello di protezione superiore per i messaggi. Questa caratteristica è stata messa in essere grazie ad un sistema di chiavi pubblico-private potenziato e sofisticato. Dunque, è davvero impossibile spiare le chat, anche per i creator del sistema.

La piattaforma, inoltre, offre tutte le funzionalità esclusive che offre anche WhatsApp. Non sembrano mancare all’appello i semplici messaggi, strumenti di condivisione foto, video, note vocali e altro, video chiamate e chiamate.

Traendo le conclusioni, Signal è tranquillamente definibile la miglior app di messaggistica in termini di sicurezza. Oltretutto, c’è da segnalare che non sono mai stati rinvenuti bug o limitazioni.