Nelle ultime ore il Wall Street Journal ha riportato un riavvicinamento tra Mark Zuckerberg e la Casa Bianca di Donald Trump. Il CEO del colosso di Menlo Park avrebbe detto al Presidente di tenere d’occhio TikTok ma anche Apple.

Il Wall Street Journal ha sottolineato che Mark Zuckerberg è diventato recentemente un “attivo operatore politico” che ha contatti regolari con il consigliere senior della Casa Bianca, Jared Kushner, e che ha interloquito anche con il presidente americano Donald Trump.

 

Mark Zuckerberg dice a Trump di tenere d’occhio TikTok ed Apple

Agli inizi di ottobre, i Democratici USA hanno inserito Facebook tra le società big tech che hanno un potere monopolistico nei relativi settori di competenza, e tra le quali figurano anche Amazon, Google e Apple. L’avvicinamento politico di Facebook all’attuale governo americano potrebbe tendere a sostenere la tesi dei repubblicani statunitensi, che invece non concordano con le soluzioni proposte dai legislatori democratici, ritenute eccessive.

Secondo il Wall Street Journal inoltre, Facebook si trova ad affrontare nuove minacce competitive da parte di compagnie del calibro di TikTok di ByteDance Ltd.. “La creazione di rapporti con leader politici, personalità dei media e attivisti è ora fondamentale per il continuo primato di Facebook nei social media“, dice il WSJ.

Per quanto riguarda il colosso di Cupertino, il WSJ riporta che Zuckerberg abbia “fatto pressione su legislatori e funzionari” per esaminare più da vicino Apple. Stessa richiesta è stata fatta nei confronti di Tik Tok. Zuckerberg ha anche detto ai funzionari governativi che Apple non viene controllata tanto quanto Facebook, anche se possiede un sistema operativo utilizzato da una grande percentuale di americani. Vi faremo sapere come continuerà la storia.